28 — 28.01.2021

Architettura in legno - Costruire con cura. Realizzazioni dall'Alto Adige: Casa Messner

Vuoi rivivere questo evento? 

Adesso puoi rivivere tutti gli eventi di Klimahouse Digital Edition on demand: 3 giorni, 57 ore di registrazione e 150 speaker sulle tematiche Superbonus, salute e innovazione.  

15,00 €

Registrati e acquista il Digital Pass
Fondazione Architettura Alto Adige presenta

Architettura in legno - Costruire con cura

La Fondazione Architettura Alto Adige torna a parlare di architettura, quella firmata dall'architetto, disegnata e costruita con cura, fatta su misura per un committente esigente. Architettura con uno sguardo di 360°.

L'aspetto energetico è solamente uno, per quanto importante, dei tanti aspetti da considerare per costruire una casa in cui stare bene. Ma non dobbiamo dimenticare le molteplici altre domande attorno al fare buona architettura: filosofia, poesia, forma, luce, dialogo con il contesto, legislazione urbanistica, sistema costruttivo, scelta dei materiali, dettaglio raffinato, fermezza, sicurezza, salubrità, adattabilità, funzionalità, economia, e certo non per ultimo, individualità della committenza.

Parlano gli architetti di 5 opere selezionate. Presentando 5 case in legno, costruite recentemente in Alto Adige. Arricchiscono il discorso le ditte esecutrici, in questo caso abili carpentieri che con il loro know how sono protagonisti importanti dell'architettura altoatesina e ne garantiscono la qualità.

In lingua italiana.

Giovedí, 28.01 ore 17.30 - 17.55

Casa Messner - casa dei sogni (Siusi 2017)


Progetto Noa Network & Brida

Speaker Arch. Stefan Rier, co-fondatore Noa* Network of architecture

Moderatore Arch. Ute Oberrauch, Fondazione Architettura Alto Adige

Photo credits AlexFilz

Progettato dal noa* network of architects, questo edificio residenziale si trova nel centro storico di Siusi allo Sciliar e segna la rinascita della storica ‘Messner Haus’. Una delle sfide principale era rispettare la tipologia costruttiva degli edifici rurali locali, utilizzando un tetto a falde sostenuto da una struttura tridimensionale in legno e il basamento in pietra. Sopra il primo piano in pietra si erige una costruzione di tre piani in legno, con aperture posizionate nelle cinque facciate pensate per creare un dinamico dialogo tra la costruzione e il territorio. La terrazza sul tetto offre inoltre una magnifica vista del panorama del complesso dello Sciliar. L’architettura rispetta il genius loci, mentre l’interno dell’edificio interpreta gli spazi in un modo moderno grazie alla forma del cubo.

Partner