Menu
13/04 - 15/04/2018
09.30 – 18.00
Clicca qui per vedere tutti gli eventi!
  Press area > Focus News

03/03/2016

A Klimahouse Toscana in visita all’agriturismo “Poderaccio”

Klimahouse Toscana offre un programma di visite guidate a edifici CasaClima a corredo della manifestazione. Una delle tre tappe è presso il bioagriturismo “Poderaccio” di Incisa Valdarno ed è in programma sabato 2 aprile 2016. Un appuntamento da non perdere per chi vuole toccare con mano cosa significa costruire e vivere in perfetta armonia con la natura.

In occasione della manifestazione Klimahouse Toscana 2016 che si svolge a Firenze, nella suggestiva location della stazione Leopolda dal 1 al 3 aprile, sono organizzate tre visite guidate ad edifici CasaClima realizzate nelle province di Firenze e Pisa. Questi tour costituiscono un'ottima occasione per vedere applicate le soluzioni edilizie più innovative per realizzare costruzioni o ristrutturazioni energeticamente efficienti ed è possibile registrarsi on-line: http://www.fierabolzano.it/klimahousetoscana/tour.htm.

Il tour previsto per il 2 aprile 2016 con partenza in pullman alle 14:00 dalla Leopolda -  è dedicato alla visita all’Azienda agricola biologica "Poderaccio", nel comune di Incisa Valdarno, a pochi chilometri da Firenze.
I visitatori saranno guidati alla scoperta delle bellezze di un luogo suggestivo immerso nelle colline tra il Chianti e il Valdarno Superiore, dove sorge l’azienda agricola fra boschi, uliveti e vigneti. L’edificio oggetto della visita è una nuova realizzazione che sorge sulle fondamenta di un vecchio fienile.
L’intervento ha previsto la demolizione del vecchio annesso e la ricostruzione di un edificio con destinazione agricola e abitativa con accorpamento di volumi, realizzando una superficie abitativa di 200 m² netti. L’edificio, attualmente in fase di certificazione in classe A secondo il protocollo CasaClima Nature, riprende l’architettura dei classici fienili toscani, rifacendosi alle forme e all’aspetto disomogeneo tipico degli annessi agricoli del Valdarno superiore.
La costruzione a due piani, a pianta rettangolare, accoglie il centro aziendale e le sale di degustazione dei prodotti di propria produzione, oltre ad ospitare la residenza dei proprietari. In linea con la filosofia sposata per l’azienda agricola a produzione completamente biologica, per il nuovo edificio è stato scelto un approccio votato alla sostenibilità - con l’impiego di materiali da costruzione di bioedilizia, di filiera locale, o provenienti dal riutilizzo di materiali delle demolizioni - e alla rispondenza ai più stringenti parametri in tema di approvvigionamento idrico ed energetico, che ne permetteranno la certificazione secondo il protocollo CasaClima Nature (Prot. N. 2014/0039/AFE).
Gli obiettivi della committenza erano dunque incentrati sulla massima sostenibilità dell’edificio, compatibile con costi di realizzazione che si attestassero al di sotto dei 1000 € al mq, oltre all’ottimizzazione della fruibilità degli spazi e costi minimi di esercizio.
 
Il progetto, affidato al Geom. Francesco Sulli – Consulente Esperto CasaClima, ha colto e dato risposta a tali esigenze e richieste, prevedendo la realizzazione dell’involucro in legno, per il quale si è utilizzato una fornitura proveniente dalle vicine zone del Mugello e della Valdisieve, mentre per l’isolamento sono stati scelti pannelli in lana di legno, con rasatura a calce, per finire con pavimentazioni in cotto e l’utilizzo di laterizi di recupero per la copertura. Le pareti dell’involucro realizzate con struttura a telaio con montanti e traverse in legno, sono stati isolati con un sistema a cappotto in lana di legno rasata a calce, mentre in copertura è stato realizzato un tetto ventilato sempre in legno costituito da travi, travicelli e doppio tavolato incrociato da 5 cm, che assicura lo smaltimento del calore in eccesso d’estate e dell’umidità in inverno, eliminando il rischio di fenomeni di condensa. Le finestre in legno hanno vetri a doppia camera e sono state dotate di sistemi di ombreggiamento che limitano l’influenza dell’irraggiamento nel periodo estivo sui lati esposti a sud-ovest.
Dal punto di vista delle soluzioni tecnologiche al servizio dell’efficienza energetica sono stati previsti un impianto di ventilazione meccanica, un impianto a pompa di calore a bassa potenza sotto i 5Kw che alimenta l’impianto di riscaldamento a pannelli radianti e termosifoni, una termocucina con caldaia in legno e un impianto fotovoltaico. Le prestazioni energetiche dell’edificio si sono dimostrate ottimali tanto che il fabbisogno di energia per il riscaldamento e il raffrescamento avvicina questa realizzazione ad un edificio passivo. In pratica l’edificio si mantiene su gradevoli temperature di comfort grazie quasi esclusivamente al funzionamento della ventilazione meccanica, con evidenti risparmi in bolletta per i proprietari.
Tutto l’edificio, dalla demolizione di una preesistente costruzione agricola non sottoposta a vincoli, alla realizzazione delle rifiniture degli interni, escludendo i tempi di inattività, è stato realizzato in appena 10 mesi di lavoro. L’azienda agricola “Poderaccio” è fra i segnalati del premio “Toscana Ecoefficiente 2012″ istituito dalla Regione Toscana per far emergere le azioni virtuose, per stimolare  comportamenti volti all’ecoefficienza, per diffondere la conoscenza e la promozione dell’innovazione in campo ambientale.
“Progettare un Edificio CasaClima nel cuore della Toscana – spiega il Geom. Sulli – significa dar luogo a una realizzazione architettonica che tiene conto non solo del confort abitativo e delle esigenze di efficienza energetica dell'edificio, ma anche dell'inserimento del manufatto in un contesto di sostenibilità paesaggistica ed ambientale. L'uso di materiali tradizionali quali legno, laterizio e calce unito alla conoscenza delle maestranze locali è un binomio fondamentale per la riuscita di un edificio di qualità in una città come Firenze”. “Inoltre, prosegue Sulli, scegliere di realizzare la propria casa o ristrutturarla secondo i parametri di edilizia sostenibile in base al protocollo CasaClima Nature, offre ai proprietari di immobili la certezza di ottenere un edificio energeticamente efficiente, che asseconda uno stile di vita più vicino ai ritmi naturali, con la garanzia della certificazione delle prestazioni da parte da un ente terzo imparziale.”
   
Durante la visita al “Poderaccio” saranno presentate e illustrate proprio dal progettista Geom. Sulli, le tecniche costruttive, le soluzioni tecnologiche e i risultati prestazionali che caratterizzano l’edificio.
Sarà questo appuntamento a concludere la serie di visite organizzate in occasione della manifestazione Klimahouse 2016, un evento imperdibile per tutti coloro che vogliono ispirarsi per perseguire e realizzare i propri progetti di sostenibilità edilizia, per uno stile di vita che non può più prescindere dal rispetto dell’ambiente e dei ritmi naturali, puntando sul comfort abitativo, il risparmio energetico e l’amore per le cose fatte bene.

 
KLIMAHOUSE LIVE on:
Web: http://www.fierabolzano.it/klimahousetoscana/
You Tube: http://www.youtube.com/fierabolzano
Twitter: http://twitter.com/klimahouse
Facebook: http://www.facebook.com/klimahouse
Photo Gallery: http://www.fierabolzano.it/klimahousetoscana/fotogallery1.htm