Wood Architecture Prize

by Klimahouse.

                   

Entdecken Sie den Prize

Wood Architecture Prize

Der erste nationale Architekturpreis für die besten Holzbauprojekte in Italien.

Laut einem Bericht der Global Alliance for Buildings and Construction ist der Bausektor für etwa 40 Prozent der CO2-Emissionen verantwortlich. Daher hat er auch das Potential, einen wesentlichen Beitrag zur Einsparung von Emissionen und zur Regeneration von Ressourcen zu leisten. Im europäischen Diskurs ist Holz seit langem ein wichtiger Schlüssel in der Strategie für die Umwandlung des Bausektors in ein Kreislaufmodell, um der Klimakrise entgegenzuwirken.

Der Wood Architecture Prize ist der erste nationale Architekturpreis für den Holzbau. Er soll vor allem das Know-How über die Möglichkeiten des Bauens mit Holz durch die Auszeichnung von Projekten fördern, die in der Lage sind, die unterschiedlichen Anwendungs- und Experimentierkontexte zu repräsentieren: Neubau, Sanierung, Ersatz und Wiederaufbau sowie experimentelle Arbeiten. Eines ist uns besonders wichtig: Der Prize richtet sich nicht nur an Architekt:innen, sondern an alle in den Holzbau Involvierten, von Ingenieur:innen über öffentliche und private Auftraggeber bis hin zu Teams, die gemeinsam besondere Holzbauten verwirklicht haben. 

12 Finalist:innen
7 Jurymitglieder
3 Gewinner:innen
1 besondere Erwähnung "under 35"

Was wird prämiert?

Die Auszeichnung ist Architektur-, Bau- und Ingenieurprojekten aus Holz auf italienischem Boden ab dem Jahr 2015 vorbehalten.

Die Prämierten

12 Finalist:innen (4 pro Kategorie)
3 Gewinner:innen (eine:r pro Kategorie)
1 besondere Erwähnung "under35"
Der Preis wird jährlich ausgeschrieben.

Die Steps

Eröffnung der Bewerbungen: 15/09/2022
Einreichschluss: 06/01/2023
Auswahl Finalist:innen: Ende Januar 2023
Prämierung: auf Klimahouse 2023 - März 2023

Die Kategorien

Die Räume, die wir bewohnen, müssen in Zukunft durch synergetische Aktionen von öffentlichen und privaten Akteuren neu gestaltet werden. Dazu braucht es neue Standards, die es in teils experimentellen Prozessen zu finden gilt, und die zum Abbild moderner Architektur heranwachsen können.

Dies ist der Hauptgrund für die Wahl der drei Preiskategorien, wobei jenen besondere Aufmerksamkeit gewidmet wird, welche die Protagonist:innen dieses großen neuen Abenteuers sein werden: die "next gen" von Bauschaffenden.

Gemeinschaftsprojekte zur Verbesserung der territorialen Versorgungsketten werden ebenfalls als Kandidat:innen begrüßt.

Private Projekte
Umgesetzte Architekturprojekte aus privater Initiative mit jeglicher funktionalen Zuordnung

Öffentliche Projekte
Umgesetzte Architekturprojekte aus öffentlicher Initiative mit jeglicher funktionalen Zuordnung

Experimentelle Projekte
(Prototypen innovativer Architektur, Wohnmodule aus Forschungsarbeiten, temporäre Architektur usw.)

Die Preise

  • Fotoreportage der Gewinner:innen in den einzelnen Kategorien - Barbara Corsico Photography - www.barbaracorsico.com 
  • Teilnahme der Urheber:innen der Gewinnerprojekte als Speaker bei der Veranstaltung "Waiting for Wood Summit 2024".
  • Teilnahme eines oder mehrerer Mitarbeiter:innen des Gewinnerprojekts als Speaker bei Veranstaltungen, die von Messe Bozen organisiert werden oder bei Partnerveranstaltungen, die Synergien mit der Welt des Holzbaus aufweisen.
  • Veröffentlichung der prämierten Projekte auf allen Kommunikationskanälen von Klimahouse und unseren Medienpartnern (Web, Social Media, Print).
  • Ein Jahresabonnement für das professionelle Netzwerk der Verlagsgruppe 24 ORE "PARTNER 24 ORE Professionisti Tecnici".

Die Ausschreibung - in italienischer Sprache

Art. 1 - Istituzione del Wood Architecture Prize

Il concorso “Wood Architecture Prize” viene istituito da Fiera Bolzano nell’ambito di Klimahouse, fiera internazionale leader di mercato nel settore del risanamento e dell’efficienza in edilizia in Italia.

Partner scientifici dell’iniziativa sono il Politecnico di Torino e l’Università Iuav di Venezia.

Con la finalità di attribuire un riconoscimento alla qualità dei progetti di architettura, delle costruzioni e opere di ingegneria in legno in ambito nazionale, la prima edizione del “Wood Architecture Prize 2023” selezionerà opere riferite ad un quadro temporale piuttosto ampio, e cioè dall’anno 2015 ad oggi, con l'obiettivo di inquadrare e rappresentare la geografia degli approcci e delle diverse interpretazioni elaborate dalla cultura progettuale in Italia nel settore specifico di riferimento.

Il “Wood Architecture Prize” si inserisce più in generale nel contesto del dibattito europeo che ha individuato nella risorsa legno una strategia per la trasformazione del settore edile in un modello circolare in grado di contrastare anche l'escalation della crisi climatica.

Il premio intende promuovere la conoscenza delle diverse possibili interpretazioni del costruire in legno attraverso la selezione di opere realizzate sul territorio nazionale a partire dall’anno 2015 e in grado di rappresentare i diversi contesti applicativi e di sperimentazione: nuove costruzioni, interventi di riqualificazione, sostituzione e ricostruzione, opere sperimentali.

Per “opere realizzate” ci si riferisce ad interventi oggetto di conclusione dei lavori e di ottenimento di tutte le autorizzazioni richieste dagli enti preposti interessati per il corretto utilizzo delle stesse (es. agibilità per un edificio). Per la sola categoria delle opere sperimentali saranno ammesse alla partecipazione anche opere non riconducibili a pratiche ordinarie da un punto di vista progettuale e procedurale, connotate da un evidente carattere di ricerca rispetto a nuove applicazioni, metodologie e processi di filiera.

Art. 2 - Condizioni di partecipazione

Le candidature al Premio potranno essere presentate da Architetti, Ingegneri civili e ambientali e Paesaggisti iscritti agli Ordini professionali italiani così come, amministrazioni pubbliche, committenti pubblici e privati.

Per la categoria “architetture sperimentali” potranno altresì concorrere le figure professionali identificabili con gli ecosistemi della ricerca e dell’innovazione tecnologica e sociale.

A titolo esemplificativo: docenti universitari, ricercatori, startupper, imprese innovative e sociali ecc.

I concorrenti potranno partecipare a titolo individuale o in gruppo; ciascun candidato o gruppo potrà concorrere con non più di due progetti.

Non potranno partecipare al concorso:

  • i componenti della Giuria del Premio;
  • gli estensori del Bando del concorso “Wood Architecture Prize”;
  • i coniugi, i parenti fino al terzo grado, i datori di lavoro, i dipendenti e coloro che abbiano qualsiasi rapporto di lavoro o di collaborazione di carattere continuativo con i componenti della Giuria.

Art. 3 - Il Premio

Il “Wood Architecture Prize 2023”, promosso nell’ambito di Klimahouse mira a identificare i protagonisti ed i talenti nel settore costruzioni legno a livello nazionale.

Lo spirito del “Wood Architecture Prize 2023” si riflette nell’accezione attribuita al termine “Premio” assunto nel contesto di questa iniziativa come investimento per l’attribuzione di valore e di riconoscimento alle opere selezionate e ai professionisti che hanno ideato e prodotto le best practices.

Si elencano di seguito le azioni di valorizzazione che verranno attivate come riconoscimento alle opere e i protagonisti premiati dal “Wood Architecture Prize 2023” nelle diverse categorie:

  • Reportage fotografico delle opere vincitrici per ciascuna delle categorie a cura dello Studio fotografico Barbara Corsico;
  • Partecipazione degli autori delle opere premiate come speaker alla manifestazione “Waiting for Wood Summit 2024”;
  • Partecipazione di uno o più autori delle opere premiate come speaker a eventi organizzati o partecipati da Fiera Bolzano, sinergici al mondo del legno;
  • Pubblicazione dei progetti premiati su riviste e strumenti di comunicazione di Klimahouse e Fiera Bolzano (web e canali social) e dei media-partner (riviste, web e social);
  • Il Premio avrà una cadenza annuale. I risultati così come l’attribuzione dei riconoscimenti alle opere selezionate verranno presentati in concomitanza della fiera Klimahouse promotrice dell’iniziativa.

Art. 4 - Le categorie

Le attività di rigenerazione degli spazi abitabili, che possono essere ricomposte nelle azioni sinergiche degli attori pubblico e privato, hanno necessità di alimentarsi di nuove sperimentazioni per la definizione di nuovi immaginari.

Sono queste le ragioni che hanno portato ad identificare tre categorie del premio, con una attenzione particolare dedicata a chi sarà auspicabilmente protagonista di una nuova grande avventura: le nuove generazioni di progettisti. Potranno partecipare al Wood Architecture Prize opere relative a nuove edificazioni, riqualificazioni e/o ampliamenti, sopraelevazioni di edifici esistenti, architetture sperimentali, progettate e realizzate sul territorio nazionale e appartenenti alle seguenti categorie:

  1. Architettura realizzata con iniziativa privata con qualsiasi connotazione funzionale;
  2. Architettura realizzata con iniziativa pubblica con qualsiasi connotazione funzionale;
  3. Architettura sperimentale (prototipi di edilizia abitativa innovativa, moduli abitativi esito di attività di ricerca progettuale, architetture temporanee ecc.)

Verranno altresì accolte quali esperienze di valore le architetture rappresentative di progetti di comunità per la valorizzazione di filiere territoriali.

Ciascun partecipante potrà presentare un massimo di due progetti; sarà compito e responsabilità dei partecipanti assicurare il consenso del committente e/o del proprietario all’utilizzo dell’opera stessa e dei relativi materiali, nonché dichiarare, assumendosene la responsabilità, che il materiale inviato è di propria esclusiva ideazione e progettazione e/o comunque che dispone di tutti i diritti ai fini del presente concorso, manlevando e tenendo espressamente indenne Fiera Bolzano o chi per essa da qualsivoglia richiesta e pretesa anche di terzi.

Fra le opere partecipanti al concorso verranno selezionati 4 progetti per ogni categoria, per giungere ad un totale di 12 opere finaliste, che verranno sottoposte successivamente ad una ulteriore selezione per identificare tre progetti vincitori, uno per categoria. La Giuria potrà attribuire delle menzioni speciali ai progetti finalisti.

Una menzione speciale – trasversale rispetto alle tre categorie – verrà attribuita ad un’opera riconducibile a un progettista under 35.

Art. 5 - La Giuria

Una giuria nazionale composta da sette membri espressione del mondo della professione, della ricerca ed innovazione e il settore media valuterà le opere partecipanti.

La Giuria si riserverà la facoltà di modificare la categoria di appartenenza dei progetti proposta dai partecipanti al momento dell’iscrizione al Premio.

Di seguito, i componenti della Giuria del “Wood Architecture Prize” edizione 2023:

  • Arch. Sandy Attia, MoDus Architects | Presidente di giuria
  • Arch. Manuel Benedikter, Manuel Benedikter Architekt
  • Prof. Guido Callegari, Politecnico di Torino
  • Arch. Mauro Frate, MFA architetti
  • Prof. Roberto Gargiani, EPFL - Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne
  • Luca Gibello, Il Giornale dell’Architettura
  • Prof. Paolo Simeone, Politecnico di Torino


Art. 6 - Modalità di iscrizione

L’iscrizione al premio è possibile solo in modalità online, attraverso il sito ufficiale (www.fierabolzano.it/it/klimahouse/wood-architecture-prize). La presentazione delle candidature sarà possibile dal 15 settembre 2022 al 6 gennaio 2023.

Art. 7 - Documentazione da presentare

1 - SCHEDA A - DATI DEL PARTECIPANTE

2 - SCHEDA B - DATI DELL’OPERA

3 - SCHEDA C - CREDITI

4 - SCHEDA D - MATERIALE ILLUSTRATIVO

  • un’immagine ad alta risoluzione per la diffusione del Premio;
  • minimo 8, massimo10 immagini fotografiche con dimensioni lato lungo 2.000 px e in formato jpg, RGB, 72 dpi, max 1.5 MB ciascuna;
  • minimo 10 massimo 20 immagini di progetto (piante, sezioni, prospetti, dettagli, concept, schizzi, foto del plastico, schemi progettuali anche in 3D, render, modelli parametrici, foto ecc.) Dimensione: lato lungo 2.000 px – formati: jpg, RGB, 72 dpi, max 1.5 MB ciascuna;
  • la relazione tecnico descrittiva del progetto (max 4.000 battute spazi inclusi);
  • 2 tavole in formato A1 orizzontale (mm 594 x mm 841) in formati: jpg alta qualità, 300 dpi, con materiale grafico del progetto:
  • Tav. 1 – planimetria (almeno una), piante, sezioni, prospetti, particolari costruttivi, schemi progettuali, render;
  • Tav. 2 – immagini fotografiche dell’opera di dettaglio e di insieme (minimo 8, massimo 10), schizzi, concept di dettaglio e di insieme, foto del plastico.

Tutte le immagini fornite dovranno essere libere da copyright e dovranno essere comunicati eventuali credits. Ovvero il loro utilizzo ai fini del concorso dovrà espressamente autorizzato.

Le tavole saranno utilizzate dalla giuria per le valutazioni.

Art. 8 - Comunicazione degli esiti

Gli esiti della selezione saranno comunicati sul sito ufficiale del Premio entro la fine del mese di gennaio 2023; il verbale dell'aggiudicazione e la motivazione del Premio e dei riconoscimenti assegnati saranno inoltre divulgati attraverso il sito ufficiale del Premio nonché sulla stampa specializzata, dopo l’avvenuta premiazione nel corso della fiera specializzata Klimahouse 2023 a marzo 2023.

Il giudizio espresso dalla giuria sarà insindacabile.

Art. 9 - Esclusione

Saranno esclusi dal Premio i candidati i cui progetti, a giudizio della Giuria, non presenteranno una chiara ispirazione ai principi del presente bando, o i candidati che non forniranno la documentazione prevista.

Art. 10 - Pubblicazione delle opere premiate

I progetti vincitori insieme a tutti quelli ritenuti onorevoli di menzione saranno divulgati in occasione di Klimahouse 2023, nelle manifestazioni organizzate o partecipate da Fiera Bolzano, e mediante pubblicazioni su strumenti di comunicazione di Media Partner, co-organizzatori e Partner del Premio. Ciascun partecipante fornisce con la partecipazione il consenso espresso, anche i propri danti causa alla predetta divulgazione. 

Art. 11 - Adesione al Bando

Con l'invio della documentazione necessaria per la partecipazione al concorso, i partecipanti al Premio:

  • dichiarano sotto la propria responsabilità di essere gli esclusivi titolari dei diritti d’autore dei progetti presentati come pure di eventuali altri diritti sui progetti stessi (brevetti, design, Know-how, marchi);
  • accettano e aderiscono a tutte le norme stabilite dal presente bando anche per conto di loro eventuali danti causa;
  • autorizzano gli organizzatori del “Wood Architecture Prize” ad utilizzare e divulgare la documentazione al fine della loro pubblicazione totale o parziale sia in formato cartaceo che digitale, per qualunque fine, anche indipendente dal Premio oggetto del presente bando, nonché per finalità promozionali, fermo l’obbligo di citazione dell’autore. Resta espressamente inteso che a fronte di tale autorizzazione non è previsto alcun compenso e, pertanto, i partecipanti non avranno nulla a pretendere a qualunque titolo. La Segreteria del Premio si riserva la possibilità di richiedere una integrazione del materiale inviato dai candidati, nel caso si rendesse necessaria, per la migliore realizzazione di pubblicazioni o mostre dei progetti in concorso.

Art. 12 - Segreteria del Premio

Le attività di segreteria relative al Premio saranno svolte da Fiera Bolzano e le comunicazioni circa il Premio verranno date attraverso il sito ufficiale.

Per ogni comunicazione scrivere a: celine.faini@fieramesse.com

Art. 13 - Copyright

Il materiale inviato per partecipare al Premio rimane di proprietà degli autori, che potranno proteggerlo mediante le forme di tutela previste dalla legge. I partecipanti danno in ogni caso il consenso per la pubblicazione da parte di Fiera Bolzano, dei media partner, dei co-organizzatori e dei partner del Premio, di cui all’art. 9.

Bewerbung einreichen - in italienischer Sprache

Um Ihre Bewerbung einzureichen, füllen Sie das italienischsprachige Formular unter "Proponi la tua candidatura" aus.

Zum Formular

Download der Ausschreibung - in italienischer Sprache

pdf (731.29 KB)
Download

Barbara Corsico

Barbara Corsico ist die offizielle Fotografin des Wood Architecture Prize 2023: Ein Teil des Preises besteht aus einer von ihrem Studio kuratierten FotoreportageBarbara Corsico ist selbst Architektin und verfügt über langjährige Erfahrung in diesem Bereich. Sie hat bereits renommierte Preise gewonnen, darunter den Qualified European Photographer QEP 2009/10, den UK Architectural & Industrial Photographer of the Year MPA 2008/09 und eine ehrenvolle Erwähnung bei den International Colour Awards 2015. Untenstehend finden Sie einige ihrer Aufnahmen von prestigeträchtiger Holzarchitektur.

In Zusammenarbeit mit
Unter der Schirmherrschaft und mit dem wissenschaftlichen Beitrag von
Media Partner