Fiera Bolzano
Share |

Ultime news

Offerte speciali ed esperienze coinvolgenti a Tempo Libero 2015

TEMPO LIBERO
Tempo Libero è l’occasione per provare, confrontare e acquistare a “prezzo fiera” tantissime novità e prodotti. Rappresenta l’appuntamento da non perdere per approfittare degli sconti offerti da oltre 300 aziende presenti e per trovare l’offerta migliore per le proprie vacanze o viaggi, per il campeggio, per gli sport, per i prodotti gastronomici, per la casa e per il giardino, per auto o moto, ma anche per prodotti di bellezza e benessere. La fiera rappresenta un vero e proprio polo per fare esperienze coinvolgenti dedicate a tutti coloro che amano sentirsi attivi, muoversi all'aria aperta, viaggiare e sentirsi in forma. Quest’anno Tempo Libero offre in particolare una varietà di sport da provare e giochi da fare sia per i grandi sia per i piccoli. Giovedì l’ingresso è gratuito. Tempo Libero è un perfetto mix di attività e offerte speciali con prezzi ridotti che si possono ottenere solamente in ... Continua
Offerte speciali ed esperienze coinvolgenti a Tempo Libero 2015

Tempo Libero è l’occasione per provare, confrontare e acquistare a “prezzo fiera” tantissime novità e prodotti. Rappresenta l’appuntamento da non perdere per approfittare degli sconti offerti da oltre 300 aziende presenti e per trovare l’offerta migliore per le proprie vacanze o viaggi, per il campeggio, per gli sport, per i prodotti gastronomici, per la casa e per il giardino, per auto o moto, ma anche per prodotti di bellezza e benessere. La fiera rappresenta un vero e proprio polo per fare esperienze coinvolgenti dedicate a tutti coloro che amano sentirsi attivi, muoversi all'aria aperta, viaggiare e sentirsi in forma. Quest’anno Tempo Libero offre in particolare una varietà di sport da provare e giochi da fare sia per i grandi sia per i piccoli. Giovedì l’ingresso è gratuito.

Tempo Libero è un perfetto mix di attività e offerte speciali con prezzi ridotti che si possono ottenere solamente in fiera. Uno dei settori che offre le migliori offerte è da sempre Holidays per chi sta programmando viaggi molto allettanti verso mete in Italia e all’estero. Quest’anno il salone Holidays ospita ben oltre 60 espositori che propongono viaggi al mare, terme, luoghi di cura, cultura e visite a città. Sempre nell’ambito di viaggi e vacanze, Tempo Libero è la fiera ideale per trovare tutte le novità riguardanti le attrezzature da campeggio, i migliori e più recenti modelli di camper, tende ed attrezzatura; insomma, tutto ciò che necessita chi vuole vivere il tempo libero all’aria aperta e sotto le stelle: sacchi a pelo, lampade speciali, igloo per situazioni climatiche estreme, materassini super sottili e picchetti super resistenti. L’espositore Camping.it ha invitato quest’anno la caricaturista professionale Maria Anabel presso il suo stand. Adulti e bambini possono farsi fare un ritratto da Anabel che si diletta in lavori con carboncino, ma anche pitture ad olio, a colori e, seguendo i tempi che cambiano, anche disegni moderni con l’uso di supporti come il Tablet. I disegni possono essere portarti a casa come ricordo indimenticabile della Fiera del Tempo Libero 2015.

Tra le attività ricreative il team dei „giochi dei cavalieri di Bolzano“ invita i visitatori a prendere parte ad un viaggio nel tempo nel „periodo buio“. Il tutto è offerto in maniera teatrale e cabarettistica. Le rappresentazioni si svolgono per tutta la durata della fiera e cambiano ogni volta location. Non manca poi un settore dedicato ai buon gustai, con Saporita in fiera le specialità gastronomiche da tutte le regioni d’Italia: dagli stuzzicanti spuntini salati ai dolci tipici provenienti da tutta d’Italia.

La novità assoluta di Tempo Libero 2015 è il settore dedicato a chi svolge attività all’aria aperta: biciclette, bici-elettriche, MTB, articoli e indumenti sportivi. Inoltre, per tutti quelli che ancora non hanno le idee chiare, c’è la possibilità di provare e acquistare i prodotti direttamente in fiera, consigliati dai nostri espositori. Ad accompagnare la vasta area espositiva dello sport è la prima  edizione del Alpine Fitness & wellness Festival. Durante i 4 giorni di fiera una miriade di attività di fitness e una serie di palestre, integratori alimentari, alimenti, formazione, terapia della postura e del movimento e vestiti dedicati al ballo.
Ma fitness non è tutto, Tempo Libero arricchisce quest’area con il settore Vital & Beauty  dove si possono trovare i prodotti dedicati alla cura del corpo, come prodotti di bellezza, prodotti naturali, macchinari e strumenti per massaggi e per il massaggio ad acqua.

Ma non tutti dedicano il proprio tempo libero allo sport, c’è anche chi ama la casa e il giardino, soprattutto in una regione come la nostra. Per questo Tempo Libero offre una vasta scelta di mobili da giardino, casette in segno, serre, articoli per il riposo da esterno e tutto il necessario per un giardino meraviglioso. Inoltre si possono trovare articoli da regalo e per la casa.
Inoltre, i Giardini di Castel Trauttmansdorff portano un connubio unico tra natura, cultura e arte. Con la loro struttura di 12 ettari sono stati premiati già nel 2005 come Parco più Bello d'Italia. A Trauttmansdorff la botanica diventa una vera e propria esperienza sensoriale, il lessico botanico vivente offre un'avvincente esperienza della natura, relax e una straordinaria esperienza sensoriale per grandi e piccini. A Tempo Libero 2015 i visitatori possono scoprire che i Giardini sono molto più di un classico giardino botanico.

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno viene proposta nuovamente una zona dedicata al mondo dell’auto. Cars & More si presenta alla sua seconda edizione con molte novità e trend dal settore automobilistico. La concessionaria Renault Alpin, Brasolin Auto con i marchi Fiat e Hyundai e Autoindustriale con Smart e Toyota, la carrozzeria di lusso-Tuner Müller Thomas Sascha, la scuderia Mendola Classic car garantiscono adrenalina pura e divertimento agli appassionati di motori. In esposizione anche l’unica Corvette C7 in Italia di proprietà di Thomas Müller Sascha. Sempre per il mondo delle auto il Veteran Car Team con l’Autostrada Brennero Spa
Presentano il progetto „Verso il Futuro“. Dietro a questo motto si sviluppa un concetto molto interessante che si prefigge l’obbiettivo di mostrare i cambiamenti che sono avvenuti negli anni e come è cambiata la maniera di fare rifornimento. I visitatori di Tempo Libero possono osservare gli estremi e confrontarli: da una parte un auto storica con la sua pompa di benzina, dall’altra invece la nuovissima auto ad idrogeno con la sua colonnina di rifornimento.

Anche per gli amanti della lettura quest’anno un’occasione irripetibile: Fiera Bolzano presenta un Bookcrossing direttamente a Tempo Libero. I visitatori possono impossessarsi di libri di tutti i tipi senza spendere un solo centesimo. In cambio basta portare altri libri già letti per riempire le giornate di lettura di qualcun altro.

Per concludere, in Piazza Fiera è possibile ammirare una delle novità targate 2015: si tratta dell’albero del futuro. Questo albero particolare offre la possibilità di poter apporre desideri, visioni e pensieri e, nello stesso tempo, entrare a far parte di un progetto dedicato alle generazioni future. Una moltitudine di foglie di legno sono a disposizione dei visitatori che vogliono lasciare un proprio pensiero e appenderlo sull’albero.
Potrete trovare una versione dell’albero sia in fiera sia virtuale visitando il sito (www.fierabolzano.it/tempolibero).

Prowinter si conferma un imperdibile appuntamento per professionisti del settore ‘sport invernali'

PROWINTER
Si è conclusa la quindicesima edizione della fiera b2b dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali, organizzata a Bolzano dal 9 all’11 aprile. Grande apprezzamento e soddisfazione da parte di pubblico ed espositori. Prossima edizione in programma dal 6 al 8 aprile 2016. La quindicesima edizione di Prowinter si è conclusa sabato a Bolzano, al termine di una tre giorni completamente dedicata alla presentazione delle ultime novità riferite al settore del noleggio e d ... Continua

Prowinter si conferma un imperdibile appuntamento per professionisti del settore ‘sport invernali'

Si è conclusa la quindicesima edizione della fiera b2b dedicata al noleggio e ai servizi per gli sport invernali, organizzata a Bolzano dal 9 all’11 aprile. Grande apprezzamento e soddisfazione da parte di pubblico ed espositori. Prossima edizione in programma dal 6 al 8 aprile 2016.

La quindicesima edizione di Prowinter si è conclusa sabato a Bolzano, al termine di una tre giorni completamente dedicata alla presentazione delle ultime novità riferite al settore del noleggio e dei servizi per gli sport invernali, forum, dibattiti e premiazioni. 

“Prowinter ha registrato 5.400 visitatori, in linea con i risultati delle scorse edizioni, anche se quest’anno per motivazioni logistiche la fiera si è svolta di sabato, giornata un po anomala per Prowinter, dal prossimo anni la fiera ritornerà come sempre da mercoledì a venerdì,  – commenta Reinhold Marsoner, Direttore di Fiera Bolzano SpA – La nostra è una fiera ad alto profilo tecnico, per addetti del settore, con un’offerta espositiva unica nel suo genere in Europa. Riteniamo che il nostro prodotto sia stato definito in maniera molto precisa, e i nostri sforzi sono premiati dal fatto che gli espositori ci scelgono ogni anno; nonostante la crisi che investe oggi l’economia nazionale, questa fiera rimane un imperdibile appuntamento a fine stagione”.

Dall’indagine condotta da Fiera Bolzano su un campione di 277 visitatori di Prowinter, il 62,2% reputa  la fiera “buona” nel complesso, mentre il 20,7% la considera “molto buona” e il 95% afferma di voler ritornare alla prossima edizione. Il 60% degli intervistati dichiarano di essere assidui frequentatori della fiera nel corso delle sue edizioni e il 92,5% del campione ritiene ideale il periodo viene organizzata Prowinter; il 74% visita Prowinter per raccogliere informazioni su materiali, prodotti e novità del settore. Il 26% dei visitatori opera nel settore del noleggio e della manutenzione di attrezzatura sportiva, il 28% gestisce scuole di sci e snowboard, il 19% rappresenta sci/snowboard club, il 14% il settore del commercio di articoli sportivi. 

Come ogni anno Prowinter si conferma un imperdibile appuntamento per tutti gli operatori del settore invernale e questo è stato confermato dai numerosi atleti internazionali presenti come Tina Maze e Peter Fill, ma anche Federica Sosio ed Henri Battilani, dopo aver conquistato la medaglia d’oro – rispettivamente in superG ed in discesa - ai Campionati del Mondo Juniores. Significativa anche la visita del presidente della FISI, Flavio Roda e dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò e interessante la presenza di Valerio Staffelli, inviato di punta di Striscia la Notizia, storico collaboratore della rivista Sciare Magazine e grande appassionato degli sport invernali dai più tradizionali al nuovo trend dello scialpinismo.

Ma la soddisfazione più grande la hanno avuta le 220 aziende espositrici, che durante i tre giorni di fiera hanno presentato ai visitatori i propri prodotti e le ultime novità del proprio settore di attività.

Alessio Meda, direttore generale Rossignol afferma: "Quest´anno abbiamo scelto di ampliare lo stand, quindi valorizzare ulteriormente la nostra presenza in fiera, per garantire una maggiore visibilità ai nostri marchi. Questo appuntamento ha una valenza strategica per il nostro business, specialmente in riferimento al mercato italiano perché è la fiera per eccellenza dedicata al b2b. In questi giorni abbiamo riscontrato un'affluenza significativa, rappresentata in particolare da operatori del settore e negozianti, provenienti da tutte le regioni d'Italia".

Francesco Raffaelli, responsabile commerciale Adidas Eyewear ha detto: "Prowinter è un appuntamento immancabile per il settore business della montagna, l'unico di riferimento a livello b2b. Certamente il valore aggiunto di questa fiera è la possibilità di raggiungere il nostro target di riferimento, il pubblico degli operatori finali".

Marco Ricchini, responsabile commerciale VIST è rimasto molto soddisfatto: "Un'occasione unica per incontrare le categorie degli sci club e dei maestri di sci che garantisce sempre interessanti contatti commerciali in vista della prossima stagione. È proprio durante Prowinter, infatti, che chiudiamo gli ultimi ordini d'acquisto. La novità che abbiamo voluto proporre per quest'anno è stata la sfilata di apertura sul palco del Prowinter Forum, un'iniziativa che è piaciuta molto alla nostra clientela e che ci ha permesso di valorizzare ulteriormente i capi di abbigliamento il esposizione presso il nostro stand. Benvenga, quindi la possibilità di promuovere ulteriormente la nostra collezione tramite l'organizzazione di iniziative collaterali". 

Christian Thaler, General Manager di Wintersteiger per il noleggio ha affermato: "Prowinter è una fiera strategica per il nostro business perché ci permette di incontrare direttamente la nostra clientela offrendo loro la possibilità di testare dal vivo la qualità dei nostri servizi. Se da un lato, infatti, negli ultimi anni il mercato del noleggio si è stabilizzato è altrettanto vero che ora il settore impone la capacità di customizzare il servizio. Queste piattaforme rappresentano quindi un momento fondamentale per incontrare il clienti ma soprattutto presentare le ultime novità in produzione. Tra i contatti raccolti in fiera numerosi riscontri da tutto l'arco alpino, molti provenienti dall'Italia, ma anche da Austria e Germania".    

Stefano Bovolon, Business Unit Manager Active Sport di Oberalp SpA/AG dichiara: "Prowinter si colloca in momento strategico perché mantiene un'importante legame con la stagione invernale appena conclusa, oltre ad essere un riferimento assoluto per il mercato nazionale. Il pubblico di riferimento è molto specializzato, numerosi i contatti nel settore retail, tra gli sci club, gli allenatori e i maestri delle discipline invernali".  

Eddy Guitto, Tecnico e commerciale di Montana Italia ha detto: “Quest’anno abbiamo assistito ad un incremento dei clienti provenienti da Centro e Sud Italia: è una tendenza che dipende probabilmente dall’aumento di precipitazioni nevose anche in queste zone del Paese. Prowinter per noi continua ad essere  un appuntamento di riferimento  poiché  ci consente di incontrare un pubblico professionale altamente interessato".

Fabrizio Zotta, Sales Manager CMP, brand di F.lli Campagnolo Spa, per la prima volta a questa fiera: "Per noi è stata la prima volta a Prowinter ma torneremo sicuramente perché si tratta di un appuntamento unico nel suo genere dove abbiamo potuto incontrare esattamente il nostro target di riferimento, ovvero  scuole di sci, sci club e, in generale, utilizzatori professionali provenienti da tutta Italia – compresi Centro e Sud - a cui abbiamo presentato in anteprima la linea CMP Team Wear che ha raccolto un grande apprezzamento".

Werner Geier, titolare di Geier Diffusion afferma: “Sono molto soddisfatto della tre giorni di fiera, a cui partecipo sin dalla prima edizione. Si tratta di un contenitore dove concludiamo sempre ottimi affari. Abbiamo ricevuto clienti da diverse zone del Paese: la maggior parte dal Trentino Alto Adige ma non sono mancati operatori dall’Emilia Romagna, dalla Liguria, dal Piemonte. Tutti si sono dimostrati molto interessati alle nostre novità, realizzate nell'ottica di massima personalizzazione del prodotto, come il casco Jakk con sistema Octoplus e la maschera Kakk con sistema “Take off”".

Kurt Ladstätter, amministratore delegato di Rent and Go è entusiasta: “Prowinter è l'appuntamento in assoluto più importante del settore. Il noleggio in Italia ha ormai raggiunto quota 40%, con punte del 70% nelle località per famiglie, dove ci sono molti bambini. In questi tre giorni, come ogni anno, abbiamo raccolto buonissimi contatti. Tutti quelli che hanno visitato il nostro spazio espositivo erano altamente interessati ai nostri prodotti, anche perché rappresentano il top di gamma di tutti i brand. Abbiamo ricevuto visitatori da tutta Italia anche se auspichiamo, per i prossimi anni, più operatori da Austria e Svizzera". 

Alessandro Manfrin di KTM Bikes (fornitore di Rent and Go) ha evidenziato anche le criticità per il suo settore: “La Fat Bike, concepita per andare sulla neve o su altri terreni difficili come fango o sabbia, si sta diffondendo anche in Italia. Il noleggio delle bici per cicloturismo è attualmente meno sviluppato rispetto ad altri Paesi come l'Austria. Il problema è legato molto alla carenza di infrastrutture adeguate nel nostro Paese; per stimolare il mercato ci vorrebbe sicuramente una maggiore capillarità di piste ciclabili, che ad oggi non c'è. In tema di racing, invece, registriamo segnali positivi in quelle località che si sono attrezzate con piste da downhill, come Andalo o San Martino di Castrozza".

Buono il bilancio della seconda edizione di Klimahouse Toscana

KLIMAHOUSE TOSCANA
Successo anche per la seconda edizione di Klimahouse Toscana di Fiera Bolzano, che si è  ... Continua

Buono il bilancio della seconda edizione di Klimahouse Toscana

Successo anche per la seconda edizione di Klimahouse Toscana di Fiera Bolzano, che si è  svolta dal 17 al 19 aprile alla Stazione Leopolda di Firenze. Convegni, eventi formativi, visite guidate a edifici certificati, un ricco programma culturale: un mix fieristico mirato al Centro e Sud Italia che ha conquistato pubblico, aziende e operatori di settore e registrato il tutto esaurito con 6.600 visitatori (con un lieve calo rispetto ai visitatori del 2014) e 160 espositori.

“Klimahouse Toscana conferma che la filosofia e la realtà rappresentata dal progetto CasaClima, diffuso attraverso l’evento fieristico Klimahouse in tutta Italia, sono arrivate anche al centro del nostro Paese” afferma con soddisfazione Reinhold Marsoner, Direttore di Fiera Bolzano. “Un grazie sincero anche a tutti i partner locali e nazionali che hanno collaborato al programma formativo e informativo a corredo della manifestazione”.

Grande partecipazione da parte delle aziende espositrici di cui il 14% provenienti dall’estero, il 18% dal Trentino Alto Adige, il 36% dalla Toscana e il resto da altre regioni d’Italia.

Nei tre giorni di fiera, sono stati 1.800 i partecipanti tra convegni, seminari e workshop focalizzati sulla tecnologia applicata alla riqualificazione delle preesistenze architettoniche, focus su cui si sono concentrate anche le presentazioni di case history concrete applicate sul territorio toscano. Oltre al calendario di appuntamenti presso la Stazione Leopolda sono state organizzate anche quattro visite guidate tecniche ad alcuni edifici presenti sul territorio toscano costruite secondo la filosofia CasaClima.

La manifestazione ha richiamato un pubblico specializzato: dall’indagine condotta da Fiera Bolzano su 330 intervistati, il 73% ha dichiarato di visitare la fiera per motivi legati alla propria professione e il 55,5% ha confermato di voler concludere affari con gli espositori contattati. Il 98,8% degli intervistati ha valutato positivamente la manifestazione: il 40,9% l’ha valutata “molto buona”, il 47,6% “buona” e il 10,3% “soddisfacente”, il restante 1,2% non è rimasto così soddisfatto.
I visitatori provengono principalmente dalla Toscana (80,3%), una buona percentuale anche dal Lazio (6,1%), dall’Umbria (2,7%), dalla Emilia Romagna (2,7%) e dalla Liguria (2,1%). Sono state registrate anche presenze dalla Sicilia (1,2%).

Anche gli espositori si sono dimostrati soddisfatti dei risultati ottenuti nei tre giorni di fiera.
Giuseppe Ceni della ditta STO Italia è rimasta soddisfatta: “Questa Fiera è  importante esserci e per il nostro rapporto con CasaClima. È fondamentale educare, noi siamo vincitori per tre anni consecutivi del premio per l'efficienza e siamo contenti che Klimahouse sia presente anche in Toscana. Crediamo nell'importanza del gioco di squadra e pensiamo sia la giusta chiave. La crisi dobbiamo affrontarla come un'ulteriore spinta all'innovazione, sviluppando nuovi prodotti, nuovi materiali, più professionalità.”

Francesco Campigli della ditta Campigli legnami Sas afferma: “Siamo a Klimahouse Toscana perché è la fiera del nostro settore e nel nostro territorio. Fiera interessante anche se le presenze sono state inferiori a quelle dello scorso anno. Chi arriva è preparato e interessato. Veniamo dal legno, la crisi ha accentuato l'esigenza di novità e ha selezionato il mercato, porta al miglioramento in quanto ha spinto a trovare novità e soluzioni migliori Casaclima viene percepita in modo positivo sia da tecnici che da privati. Le case in legno in toscana sono una nicchia e rimarrà così anche in futuro, visto che praticamente non si costruisce più ex nuovo. In futuro lo standard minimo di costruzione sarà la classe A, e si arriverà alla casa passiva totalmente autonoma”.

Oltre alle aziende toscane abbiamo sentito anche chi accompagna da sempre Fiera Bolzano da Bolzano verso tutte le itineranti. Rubner afferma: “Siamo in fiera perché è una buona vetrina e offre opportunità di contatto. Klimahouse Toscana è importante per il territorio perché può sollecitare le buone pratiche. Il gioco di squadra è importante. Noi sentiamo la crisi in modo relativo perché siamo visti come le costruzioni del futuro. È importante per noi essere presenti a KT  perché  in toscana la costruzione tradizionale è in pietra mentre quella in legno è ancora poco praticata”.

Klimaenergy e Klimamobility 2015 energia rinnovabile e mobilità sostenibile tra qualità e difficolt

KLIMAENERGY
Si  sono concluse le edizioni 2015 di Klimaenergy e Klimamobility con tre giorni di manifestazi ... Continua

Klimaenergy e Klimamobility 2015 energia rinnovabile e mobilità sostenibile tra qualità e difficolt

Si  sono concluse le edizioni 2015 di Klimaenergy e Klimamobility con tre giorni di manifestazione che ha visto da un lato un’offerta congressuale formativa ed informativa di altissima qualità con 550 partecipanti ai convegni, tour, forum e 140 presenze alla giornata dedicata alla gassificazione, che si è rivelata una tematica centrale nel mercato delle rinnovabili, ma per contro la manifestazione ha registrato un calo sostanzioso nelle visite passando dai 6.000 visitatori del 2013 a 4.200 di quest’anno.
   
L’appuntamento ha testimoniato il rinnovato impegno da parte di Fiera Bolzano mirato a offrire una panoramica sulle soluzioni tecnologiche più innovative per l´approvvigionamento energetico del comparto industriale, delle Pubbliche Amministrazioni e del terziario. Al centro delle due manifestazioni, i migliori prodotti e le best practices di aziende, Comuni e Province più virtuosi, frutto di investimenti in ricerca e innovazione sul fronte delle rinnovabili.

“Nonostante l'alta qualità degli espositori presenti e dei numerosi eventi formativi e informativi che si sono svolti nell’arco delle tre giornate, il binomio Klimaenergy-Klimamobility - ha sottolineato Fabio Da Col, Responsabile Commerciale di Fiera Bolzano –ha registrato circa il 30% in meno di visite rispetto all’edizione del 2013, dovuto alla crisi del settore fotovoltaico, l’incertezza nella politica degli incentivi e l’incertezza nel mondo fieristico del settore, che ha visto negli ultimi anni nascere numerose fiere dedicate alle energie rinnovabili dando vita a una vivace concorrenza, nonché il drastico calo del prezzo del petrolio che ha fatto rallentare il mercato delle rinnovabili, anche se per fortuna non si tratta di un trend europeo. Da sottolineare l'elevata qualità del pubblico specializzato, apprezzata dalla aziende presenti ai due eventi”.

Confermano questi trend anche i rappresentanti delle aziende espositrici: Matteo Zandonai, Socio e Procuratore di Syneco Srl afferma: “Abbiamo partecipato a tutte le edizioni di Klimaenergy, che se pur piccola è di buon livello ed è una fiera che funziona. Il numero degli espositori non è altissimo, ma la qualità è alta e Klimaenergy per questo gode di una fama positiva. Ci sono stati meno visitatori rispetto agli anni scorsi, d’altra parte il settore sta vivendo un momento di transizione, anche per quanto riguarda l’insicurezza degli incentivi”.

Anche tra gli espositori di Klimamobility la sensazione è la stessa, Paolo Petriccione, Amministratore Delegato AutoIkaro Concessionaria BMW afferma: “Una manifestazione molto riuscita, perché ci sono espositori di qualità. Stiamo parlando di un mondo innovativo, in evoluzione e tutto da scoprire. In Italia per quanto riguarda la mobilità elettrica siamo molto in dietro, i key player del territorio locale stanno investendo in infrastruttura e naturalmente una fiera come Klimamobility da un grande slancio. Come pubblico in fiera abbiamo incontrato professionisti del settore da tutta Italia, ma anche famiglie curiose locali e questo ci fa piacere”.

L‘indagine condotta da Fiera Bolzano su un campione di 220 visitatori rivela che oltre il 70% degli intervistati è giunto da fuori Provincia, per la maggior parte dal nord (Trentino, Veneto, Lombardia), ma anche dal centro e dal sud del Paese, con una buona percentuale anche dall’Austria w Germania. La percentuale dei visitatori con possibilità di prendere decisioni è molto alta: tra imprenditori (30%), direttori (7%) e responsabili (18%) e la grande maggioranza (93%) è soddisfatta della manifestazione e vuole ritornare (85,5%).

La prossima edizione di Klimaenergy e Klimamobility si svolge nel 2017, a ritmo biennale. Nel 2016, in attesa di questo momento nel 2016 sarà organizzato un congresso e si premieranno le istituzioni pubbliche più virtuose con il Klimaenergy Award.

Klimainfisso, 100% concentrato di professionalità e tecnologia

KLIMAINFISSO
Una seconda edizione di Klimainfisso, unica fiera italiana della filiera del serramento, sotto le as ... Continua

Klimainfisso, 100% concentrato di professionalità e tecnologia

Una seconda edizione di Klimainfisso, unica fiera italiana della filiera del serramento, sotto le aspettative dell’organizzazione e delle aziende presenti, anche se si è confermata una ricca piattaforma di formazione e di informazione nonché di scambio di opinioni e di relazioni commerciali.

“Purtroppo Klimainfisso 2015 ha dato risultati nettamente sotto le nostre aspettative”, afferma Reinhold Marsoner, direttore di Fiera Bolzano, “non siamo soddisfatti della quantità, ma molto orgogliosi per la qualità dei prodotti delle aziende e dei visitatori che, come dimostra l’indagine condotta da Fiera Bolzano, sono per quasi il 60% decision maker all’interno dell’aziende: imprenditori (29%), direttori generali (14,5%) e responsabili (16%). Coinvolgeremo in ogni caso i nostri principali partner per capire insieme che direzione dovrà prendere questa manifestazione”, conclude Marsoner.

Una fiera compatta ed iperspecialistica, ricca di eventi e di convegni che ha visto la presenza di 2.650 operatori del settore provenienti da tutta Italia (nel 2013 erano stati 4.500), l’80% dei visitatori proviene da fuori provincia, in particolare dal Veneto (27,3%), dalla Lombardia (14,5%) dal Trentino (9,3%), dall’Emilia Romagna (7,5%), dal Friuli Venezia Giulia (4,4%), ma anche dall’Abruzzo, dalla Toscana e dalla Valle d’Aosta non che da altri Paesi (1,3%) .

“Il fatto che un’altra fiera nazionale abbia spostato la propria manifestazione del settore dall’autunno alla primavera sicuramente non ci ha agevolati”, commenta Daniel Degasperi, project manager di Klimainfisso, “possiamo però affermare che i tre giorni di Klimainfisso a Bolzano hanno offerto un ambiente decisamente professionale pensato per i professionisti del serramento ma aperto anche ai progettisti. Sono 700 gli operatori che hanno partecipato ai tanti workshop e conferenze a cominciare dal Convegno Internazionale e dall’Innovation Forum, sempre all’insegna dell’eccellenza”, conclude Degasperi.

Prove di posa in opera di infissi e dimostrazioni si sono susseguite per i tre giorni di fiera attraendo sempre l’attenzione dei visitatori. Tanti i workshop su un argomento, quello della posa, che continua ad esser caldo per tanti operatori. Altro tema pervasivo nei seminari e nelle discussioni è stato quello della ristrutturazione, unico segmento della nostra edilizia a dare segni di vitalità. Un tema che attrae sempre più l’attenzione degli operatori, dei progettisti e degli studiosi.

Produttori di infissi, vetri, semilavorati, accessori, utensili e attrezzature hanno proposto il meglio della propria offerta di sistemi, prodotti e servizi ad un pubblico definito da tutti gli operatori altamente specializzato, come confermano i commenti dei responsabili di alcune aziende del settore presenti:

Fabrizio Pagliani, direttore vendite e marketing di Sarner Leimholz (il profilo lamellare) riassume così i tre giorni di manifestazione: “Per noi è un must essere presenti e siamo contenti di esserlo anche questa volta. Fiera Bolzano fa molto per incentivare le attività commerciali delle aziende altoatesine e per questo ci aspetteremo anche più partecipazione da parte delle imprese locali. Con la prima edizione di Klimainfisso avevamo incrementato notevolmente il grado di conoscenza della nostra aziende in Italia e l’organizzazione di questa edizione è stata nuovamente impeccabile”. Emanuel Albertegger, responsabile commerciale Italia di Hoppe racconta: „Per noi è una scelta doverosa quella di partecipare a Klimainfisso essendo un produttore locale e un leader sul mercato in Italia. Si tratta di una fiera interessante e di nicchia. L’affluenza non era quella che ci saremmo aspettati, ma la qualità dei visitatori è sempre elevata. Abbiamo avuto il tempo di presentarci e relazionarci con il cliente come gli è dovuto“.

Particolarmente significativa la presenza del settore del vetro capeggiato dall’associazione di settore Assovetro e che ha visto la partecipazione di rilievo delle multinazionali Pilkington e Saint-Gobain e della vetreria Glas Müller Vetri. Andreas Canal, di Glas Müller Vetri afferma: „Per noi il bilancio è positivo perché a questa fiera incontriamo i nostri clienti e qui ci prendiamo il tempo per loro. Pochi visitatori, ma ottimi contenuti. Sicuramente il posizionamento di questa fiera non è stato ottimale all’interno del calendario 2015 e la situazione economica attuale non aiuta. Nonostante questo siamo convinti che proprio in questo momento le fiere siano importanti, sia per gli espositori sia per i visitatori”, mentre Alberto Francato, responsabile Commerciale Area Nord-Est di Saint-Gobain Glass ha commentato così la propria partecipazione: “Abbiamo ritenuto opportuno essere presenti perché il vetro è parte fondamentale dell’infisso. L’affluenza al nostro stand è stata positiva e c’è stato interesse da parte degli operatori. La crisi è molto forte soprattutto nell’edilizia, però la riqualificazione dell’esistente può dare respiro al mercato”.

Così è stata l’edizione 2015 che ha confermato lo spirito e l’identità di Klimainfisso quale unica fiera italiana della filiera del serramento, appoggiata da un largo fronte di enti, associazioni e istituti di prim’ordine come l'Agenzia CasaClima, Assovetro, Eurac, ift Rosenheim, Consorzio LegnoLegno, Stazione Sperimentale del Vetro, Anfit, LegnoFinestraItalia e UCCT. Confermato in pieno anche il ruolo della manifestazione quale piattaforma di formazione e di informazione nonché di scambio di opinioni e di relazioni commerciali.

Avvisi

Invitiamo i nostri espositori a fare attenzione a proposte inviate da Fairguide.com e Expo-guide.com per l'inserimento nei relativi annuari: maggiori informazioni.

La nostra energia pulita  

Potenza nominale in uscita
- 945.76 kWp
Energia generata
- 1379956.43 kWh
CO2 risparmiata
- 822454.03 kg

Eventi a Bolzano  

Meteo  

Follow us on  

Fiera Bolzano Messe Bozen on Facebook Fiera Bolzano Messe Bozen on LinkedIn Fiera Bolzano Messe Bozen on Twitter Fiera Bolzano Messe Bozen on Youtube Our NEWSLETTER

Fiera Bolzano Spa Piazza Fiera 1, I - 39100 Bolzano • tel: +39 0471 516000 • fax: +39 0471 516111 • info@fierabolzano.itfieramesse.bz@pec.it • P.IVA 00098110216 • copyright
Registro Imprese Bolzano nr. 00098110216 • Capitale Sociale interamente versato 23.000.000 • Informativa privacyPrivacy policyWeb Partner