Fiera dell'eccellenza biologica regionale

7 - 9 novembre 2014
9.30 - 18.30

Fiera dell'eccellenza biologica regionale
  BIOLIFE è ...
Share |

Perchè BIO

Menuale

Salute & Benessere

Road To Expo

Biolife su YouTube!

Nuovo record di visitatori per la Fiera d‘Autunno, Biolife e Nutrisan!

Il trio di fiere autunnali ha registrato un afflusso di quasi 50.000 visitatori, il nuovo record assoluto per la manifestazione da quando si svolge con la formula delle cinque giornate. Fino all’ultima ora di apertura i padiglioni di Fiera Bolzano erano popolati di visitatori alla ricerca di novità e prodotti tradizionali, delizie biologiche e consigli per le intolleranze alimentari.

Abbinata a Biolife e Nutrisan, due eventi dedicati ad uno stile di vita sano, la Fiera d'Autunno è oggi un prodotto di successo che piace al pubblico, premiato con un 94% di visitatori soddisfatti (risultati di un’indagine condotta da Fiera Bolzano).
Negli ultimi anni Biolife è diventata una delle più importanti vetrine in Italia per prodotti biologici regionali di qualità, come viene sottolineato dal numero di visitatori in costante crescita e da un numero sempre maggiore di espositori provenienti dall’estero, che la scelgono quale trampolino per il mercato italiano. Lo conferma anche Michael Kormesser, direttore delle vendite della ditta Sonnentor: „Biolife è una splendida fiera: organizzata perfettamente con un ottimo afflusso di visitatori e un buon mix fra consumatori, rivenditori e grossisti. Non siamo ancora molto presenti sul territorio e proprio con l’obbiettivo di farci conoscere abbiamo partecipato.“

La prossima edizione di Biolife si svolgerà dal 20 al 22 Novembre 2015!

Leggete l'intero comunicato stampa.



Clicca sull'immagine per scaricarla in alta risoluzione.
L'utilizzo delle foto è liberamente consentito a patto di citare la fonte: Fiera Bolzano Spa, dove non diversamente specificato.

Partner Road to Expo 2015

“Road to Expo 2015” è un progetto promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico per la valorizzazione del sistema industriale agroalimentare italiano, che ne legittima e sottolinea la leadership e l’unicità.
Attraverso un articolato programma messo a punto e realizzato da ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e AEFI (Associazione delle Esposizioni e Fiere Italiane) Road to
Expo 2015 diventa un percorso che anticipa e accompagna l’Esposizione Universale agendo su due fronti: l’ospitalità di buyer, stampa e operatori specializzati presso le principali manifestazioni fieristiche italiane e l’incontro
con il grande numero di visitatori delle principali rassegne mondiali del settore che si svolgono nel 2014 e 2015. Un viaggio che porta le eccellenze italiane a toccare alcuni mercati-obiettivo come Germania, Francia, USA, Giappone, Russia, Cina, Emirati Arabi e Nord Africa.

Ulteriori informazioni

Partner Road to Expo 2015

La fiera dell'eccellenza regionale biologica

La formula combinata B2C e B2B di Biolife conferma la propria validità: al prezioso momento di promozione diretta al consumatore si unisce l’incontro con gli operatori professionali. Biolife si svolge in una regione con un forte potere d’acquisto e attira un pubblico preparato e consapevole, alla ricerca di qualità garantita, ed un numero sempre crescente di operatori del settore, quali commercianti, cuochi, ristoratori ed albergatori.

La scorsa edizione ha registrato oltre 200 piccoli produttori provenienti da ogni parte d’Italia, e anche da alcune città europee, e hanno presentato 2.000 diversi prodotti come parmigiano stagionato fino a 72 mesi, pecorino e caciocavallo di Scanno, fagioli di Sarconi, manna siciliana, salumi piemontesi e lombardi, varietà antiche di grani e farine, rarità di ortofrutta da permacultura.

Tante anche le iniziative in programma, tra conferenze, congressi, convegni e laboratori: tra questi ultimi, durante tutti i 3 giorni della manifestazione di svolgerà un laboratorio sul gelato, mentre venerdì e sabato l’Associazione Pizzaioli Marchigiani organizzerà due appuntamenti sulla pizza. 

Gli operatori specializzati, come ristoratori e albergatori, possono contare su una ricca programmazione di convegni, incontri con operatori di strutture pubbliche e dimostrazioni pratiche tagliate su misura per cuochi e chef. I professionisti della cucina di qualità hanno la possibilità di conoscere meglio una grande quantità di ingredienti biologici e biodinamici garantiti per creare piatti unici. 

A Biolife i cibi vengono presentati proprio dai loro appassionati produttori, che ne raccontano la storia e indicheranno il miglior modo di utilizzo: cottura, conservazione e abbinamenti.

Biolife è dunque un momento d’incontro tra chi ama la terra e lavora nel pieno rispetto della natura e chi fa della cucina e del buon cibo un’arte da custodire.

insieme a  

e  

Follow us on  

Biolife on Facebook Biolife on LinkedIn Biolife on Youtube Our NEWSLETTER

Avviso!  

Invitiamo i nostri espositori a fare ATTENZIONE a proposte inviate da FAIRGUIDE.COM, EXPO-GUIDE.COM, EVENT-FAIR e BUILDTEC MARKET.COM per l'inserimento nei relativi annuari: maggiori informazioni.

Find us on Facebook  

Press News

 
2014-11-7
2014

Share |
Biolife 2014, un ricco programma collaterale dedicato al biologico

A novembre a Bolzano, tre giornate all’insegna del bio con incontri, convegni, degustazioni e dimostrazioni tagliate su misura per chef e operatori del settore

Tre giornate interamente dedicate alle eccellenze bio regionali - con ampi spazi per la degustazione pensati appositamente per ristoratori e albergatori - impreziosite da un nutrito programma collaterale di incontri informativi, degustazioni e convegni rivolti agli operatori dell’ho.re.ca. Tutto questo si potrà trovare dal 7 al 9 novembre a “Biolife”, la vetrina dell’eccellenza biologica regionale che si svolgerà nel quartiere fieristico di Bolzano.

Ottime le premesse di questa undicesima edizione della kermesse: i dati recentemente diffusi da Ismea testimoniano infatti un aumento dei consumi dei prodotti biologici confezionati pari al 17,3% nei primi 5 mesi del 2014, la crescita più elevata negli ultimi 12 anni. Risultati importanti che si affiancano al trend altrettanto positivo della produzione bio, che secondo le stime ha toccato nel 2013 i 7 mila quintali di frutta, oltre 6 mila quintali di cereali e circa 1.400 quintali di ortaggi.
La tendenza positiva si evince anche dal tutto esaurito della manifestazione, anche grazie al grande interesse di regioni e istituzioni a livello nazionale che partecipano con stand istituzionali importanti, come Unioncamere, Regione Campania, Regione Puglia, Regione Marche, Provincia di Latina, Partner Progetto R.E.D. [Rete d’Eccellenza dei Distretti rurali]. Ampio spazio quest’anno anche a cosmesi ecobio e tessile sostenibile: la domanda di questi prodotti è in aumento perché cresce la sensibilità delle persone verso la tutela della salute e la salvaguardia dell’ambiente. Cosmesi ecobio: nel 2013 +3,5% rispetto al 2012 (Indagine Nomisma 2013).

Tra le iniziative più significative della kermesse, venerdì 7 novembre (Sala Latemar) si svolgerà l’incontro di discussione tra i Sindaci di Trentino e Alto Adige, in cui verranno raccolti spunti e suggerimenti in vista dell’appuntamento dei Sindaci e delle Città del Bio sul tema “Le politiche alimentari delle Città, la collaborazione tra territori urbani e territori rurali”, in programma ad ottobre 2015 a Torino nell’ambito dell’Expo. Questo appuntamento nasce per favorire la conoscenza e il confronto tra le diverse esperienze che si stanno sviluppando nei territori urbani e per mettere al centro dell’attenzione il tema del “cibo buono, biologico e solidale”.

Sabato 8 novembre dalle ore 14 (sala Latemar) si svolgerà il convegno “I miti dell'alimentazione nella vita quotidiana”, che si focalizzerà in particolare sui temi delle diete alimentari, degli integratori e della nutrizione sportiva. Durante la tre giorni si alterneranno inoltre dimostrazioni pratiche con ingredienti biologici e biodinamici, come quella tenuta dallo “chef senza glutine” Marco Scaglione (stand AiC A03/06).

Domenica 9 novembre sono in programma la conferenza sull’alimentazione vegana “Come (e perché) sostituire uova e latte in cucina”, con la relatrice Aida Vittoria Éltanin, autrice dei libri "La dieta di Eva" e "La salute di Eva", e la conferenza sulla celiachia, in collaborazione con AIC Alto Adige e Trentino.

Visto il successo registrato durante la scorsa edizione, Biolife 2014 prone nuovamente i laboratori della pizza e del gelato per bambini e per operatori.

L’appuntamento col mondo del biologico d’eccellenza è dunque a Bolzano dal 7 al 9 novembre 2014. Il programma delle iniziative collaterali è consultabile in tempo reale sul portale www.biolife.it.

Per dettagli ed aggiornamenti su Biolife 2014 è disponibile il sito www.biolife.it.

 
10/11/2014
2014

Share |
Nuovo record di visitatori per la Fiera d‘Autunno, Biolife e Nutrisan

Il trio di fiere autunnali ha registrato un afflusso di quasi 50.000 visitatori, il nuovo record assoluto per la manifestazione da quando si svolge con la formula delle cinque giornate. Fino all’ultima ora di apertura i padiglioni di Fiera Bolzano erano popolati di visitatori alla ricerca di novità e prodotti tradizionali, delizie biologiche e consigli per le intolleranze alimentari. Soddisfazione piena anche tra gli oltre 500 espositori e partner istituzionali.
 
Anche se per molti anni è stata criticata come modello di manifestazione ormai superato, la Fiera d’Autunno ha invece saputo adattarsi alle mutate esigenze del pubblico e la nuova formula - un buon mix di mostra, mercato e intrattenimento – risulta essere molto efficace, come dimostrato ancora una volta dal successo dei numeri.

Naturalmente la Fiera d'Autunno di oggi non ha quasi più nulla in comune con la leggendaria “Campionaria”, una volta unico evento fieristico nell’arco dell’intero anno che riuniva per due weekend tutti i settori della Provincia sotto un unico tetto per presentare le principali novità. Dai numerosi settori espositivi indipendenti di allora hanno avuto origine negli anni fiere specializzate indipendenti e di successo.

Abbinata a Biolife e Nutrisan, due eventi dedicati ad uno stile di vita sano, la Fiera d'Autunno è oggi un prodotto di successo che piace al pubblico, premiato con un 94% di visitatori soddisfatti (risultati di un’indagine condotta da Fiera Bolzano). E anche molti espositori sono presenti da anni a questo appuntamento, come ad esempio Rittner Leuchten, che produce e vende lampade, ed il cui titolare Andreas Spögler ne spiega i motivi: “Non facciamo vendita diretta in fiera ma partecipiamo comunque da oltre 20 anni perché ci permette di far conoscere la nostra azienda ai clienti, cui vogliamo fornire poi in negozio la giusta consulenza.”
Una calamita di pubblico così forte finisce anche per convincere ogni anno nuove aziende a partecipare, come testimonia Giuseppe D'Auria dell’azienda Olio Lallo: “Facciamo olio d’oliva da 80 anni, veniamo dalla Campania e partecipiamo per la prima volta alla Fiera d’Autunno. La fiera è stata perfettamente organizzata e siamo rimasti molto contenti, superando le nostre aspettative.”

Negli ultimi anni Biolife è diventata una delle più importanti vetrine in Italia per prodotti biologici regionali di qualità, come viene sottolineato dal numero di visitatori in costante crescita e da un numero sempre maggiore di espositori provenienti dall’estero, che la scelgono quale trampolino per il mercato italiano.
Lo conferma anche Michael Kormesser, direttore delle vendite della ditta Sonnentor: „Biolife è una splendida fiera: organizzata perfettamente con un ottimo afflusso di visitatori e un buon mix fra consumatori, rivenditori e grossisti. Non siamo ancora molto presenti sul territorio e proprio con l’obbiettivo di farci conoscere abbiamo partecipato.“

Nutrisan ha dimostrato di essere il complemento perfetto per la Fiera d'Autunno e Biolife, e alla sua terza edizione può ormai contare su una solida base di espositori e su un pubblico interessato. Questa è l’impressione anche di Carlo Alberto Alinovi, responsabile vendite di Radeberger Italia, che ha presentato a Nutrisan, in esclusiva per l'Italia, la bevanda cult Bionade che in Germania ha già venduto milioni di bottiglie: “Ho un’impressione molto positiva. Questa è una fiera di alta qualità e interessante per acquisire una nuova clientela. C’è stato un ampio interesse per il prodotto: unico sul mercato e molto conosciuto in Germania.

La prossima edizione del trio di fiere autunnali avrà luogo dal 18 al 22 novembre 2015.

Trovate tutte le informazioni sulle manifestazioni, servizi video e foto sui rispettivi siti web:
www.autunno.fierabolzano.it
www.biolife.it
www.nutrisan.it

 
05/11/2014
2014

Share |
Un dominio .bio rappresenta una garanzia di affidabilità

Register.it - brand italiano del Gruppo DADA, leader in Italia nel mercato di domini, hosting, soluzioni di e-commerce e advertising digitale – fa squadra con Fiera Bolzano e in occasione di Biolife - vetrina dell’eccellenza biologica che si apre oggi a Bolzano - promuove il nuovo dominio .bio offrendo opportunità di formazione e promozioni agli oltre 200 espositori e più di 30.000 visitatori provenienti da tutta Italia e dall’Estero. 

Concepito dal registry Starting Dot in partnership con IFOAM (Federazione Internazionale dei movimenti per l’Agricoltura Biologica), il .bio è stato espressamente creato per promuovere il riconoscimento online di tutti i protagonisti del biologico, dai produttori, ai distributori, agli enti e organi preposti alla certificazione e controllo, ai media di settore. Tutti coloro che desiderano registrare un .bio si devono infatti impegnare a rispettare i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica stabiliti da IFOAM. Un sito web con estensione .bio rappresenta quindi una garanzia di affidabilità. Disponibile da pochi mesi, il .bio ha già riscosso grande interesse ed è già il più registrato dei nuovi domini sul portale Register.it.

La partnership con Fiera Bolzano è proprio volta a supportare aziende e professionisti nel loro percorso di accreditamento in rete attraverso il nuovo dominio tematico, che d’ora in poi caratterizzerà gli indirizzi e-mail e i siti web dei professionisti delle filiera bio e che Register.it si sta impegnando a incentivare a Biolife.
Ed il primo a crederci è proprio Fiera Bolzano  che ha scelto Register.it per registrare il sito di Biolife bio-life.bio, ma Register.it offrirà anche il dominio .bio a titolo gratuito a tutti gli espositori della fiera e riserverà sconti e promozioni particolari ai visitatori.

In fiera sarà possibile documentarsi sulle opportunità offerte dal .bio e in concomitanza con l’evento Register.it lancia anche un workshop gratuito online che si svolgerà il 18 Novembre alle ore 11.00 per aiutare aziende e professionisti ad approfondire il tema dei nuovi domini e in particolare i vantaggi del dominio .bio. Un’occasione di formazione facilmente accessibile iscrivendosi all’indirizzo corsionline.register.it

“Quello del Biologico è un mercato in crescita. Il Rapporto Ancc-Coop 2014 descrive un carrello della spesa più selettivo: gli italiani non rinunciano alla qualità e soprattutto è boom di cibi biologici che rappresentano oltre 700 milioni di giro d'affari. L’Italia ha conquistato la leadership in Europa per le esportazioni di prodotti biologici e in questo scenario di grande attenzione da parte dei consumatori anche le nuove frontiere del digitale possono supportare lo sviluppo del sistema agroalimentare italiano e la disponibilità del nuovo dominio di primo livello .bio consentirà ai player della filiera biologica di essere più facilmente riconoscibili per cogliere le opportunità del web in un momento in cui la nuova piazza della spesa è di fatto Internet”, dichiara Claudio Corbetta, Amministratore Delegato di Gruppo DADA.

“Siamo entusiasti di questo accordo con Register.it per promuovere la diffusione del .bio, perché crediamo che rappresenti un’opportunità unica per portare il messaggio del biologico nell’era del digitale. Il biologico è un tema di grande interesse come dimostra il tutto esaurito dell’evento”, afferma Fabio Dacol, Project Manager di Biolife.


Per ulteriori informazioni:    
www.register.it/domains/tld/bio

 
05/11/2014
2014

Share |
IL GRUPPO LO CONTE A BIOLIFE 2014

Qualità e tradizione nella filosofia “natural” e sostenibile del Gruppo che si fa strada nel mondo del Biologico

Dal 7 al 9 novembre il Gruppo LO CONTE, specializzato nella produzione di farine speciali, ingredienti e decorazioni per dolci, partecipa a Biolife a Bolzano, fiera dell’eccellenza biologica, vetrina per produttori di tutta Italia e dell’estero.

Con la volontà di essere al passo con le tendenze del momento, il Gruppo LO CONTE si fa strada nel mondo del Bio, consolidando la sua vocazione che è da sempre quella di offrire prodotti di altissima qualità, senza fare del prezzo il principale elemento competitivo.
Alla base della filosofia “naturale” del Gruppo c’è una produzione agricola biologica che rispetta l'ambiente, i cicli naturali, la salute degli agricoltori e quella dei consumatori e assicura un utilizzo responsabile di energia e risorse.

In occasione della fiera, allo stand B08-12 la qualità de Le Farine Magiche incontra il biologico con la farina di Kamut un prodotto certificato che proviene dalla macinazione e la scelta di materie prime selezionate e controllate secondo parametri predefiniti. I prodotti biologici de Le Farine Magiche sono fatti esclusivamente con materie prime provenienti da coltivazioni che riducono al minimo l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi come fertilizzanti, diserbanti, insetticidi e anticrittogamici.
Ma le novità dal mondo bio non finiscono: dalla nuova linea Biologica e Senza Glutine de Le Farine Magiche, destinata a diverse preparazioni e in grado di soddisfare le esigenze di chi è intollerante al glutine, nascono la Farina di Grano Saraceno, il mix di Farina di Mais per Polenta Fine e per Polenta Bramata e la nuova Farina di Riso, tutti rigorosamente biologici, Senza Glutine con il marchio Spiga Barrata dell’AIC e prodotti in uno stabilimento certificato dal Ministero della Salute. Questi prodotti destinati alla GDO, saranno in distribuzione dal 2015.

Anche nel mondo Decorì c’è una novità che viene dalla natura: la Polvere Lievitante Biologica, primo prodotto naturale della linea, che garantisce una maggiore genuinità per ogni tipo di utilizzo. E’ un prodotto totalmente di origine naturale a base solo di amido di mais, bicarbonato di sodio e cremore, sostanza ricavata naturalmente dalla fermentazione delle uve, come da usi antichissimi.

Attraverso la vetrina di Biolife, il Gruppo Lo Conte si prepara a sfruttare il prezioso momento di incontro con il consumatore “biosostenitore”, al quale si unisce quello con gli operatori professionali, in un territorio con un pubblico preparato e consapevole che è alla ricerca di qualità garantita, quella che il Gruppo Lo Conte propone da sempre ogni giorno.

 
30/10/2014
2014

Share |
TIS: 100 metri quadrati di gusto e innovazione

Cinque produttori di gusto del Cluster Alimentaris del TIS innovation park offrono ai visitatori un pacchetto tutto dedicato ai prodotti regionali. Pane e prodotti da forno di grano regionale biologico e altre numerose specialità locali potranno deliziare i palati dei visitatori della fiera specializzata Biolife a Bolzano dal 7 al 9 novembre 2014 allo stand collettivo B09/28.

100% gusto e innovazione in forma compressa: questo è quanto offre lo stand dei soci del Cluster Alimentaris alla fiera Biolife 2014.
Torrefazoine altoatesina

Per viziare per bene i propri palati, i visitatori possono provare una tazza del più raffinato caffè della torrefazione altoatesina Caroma, che presenta la miscela di caffè biologico 100% arabica del commercio equo. Le novità nell’offerta di Caroma sono i tre caffè di montagna da varietà unica da Messico, Nicaragua ed Etiopia. Quest’anno sarà di nuovo disponibile il caffè di montagna senza caffeina da varietà unica del Perù.

Farro e segale della Val Pusteria e della Val Venosta
Un ruolo centrale alla Biolife lo giocherà il cosiddetto “Regiograno”. Nell’ambito dell’omonimo progetto, portato avanti dall’Unione Agricoltori Altoatesini (Südtiroler Bauernbund), dal Centro di Sperimentazione Laimburg, dall’Unione commercio turismo servizi (hds) e dal TIS innovation park, si è riusciti a riportare in vita con successo la coltivazione di cereali in Alto Adige. Nel 2014 sono stati raccolte su 76 ettari ben 322 tonnellate di segale e farro locali in Val Pusteria e Val Venosta. Oltre a tipologie tradizionali di pane fatto solo con ingredienti biologici, il panificio Profanter presenta anche gli alimenti integrali e i grissini a base di cereali altoatesini della giovane azienda Pastalpina.

Un po‘ di tutto: dalla frutta biologica al formaggio di capra
PurSüdtirol, il mercato delle specialità altoatesine con filiali a Merano, Brunico e Bolzano, completa l’assortimento dello stand con frutta secca, formaggio di capra e pecora e speck altoatesino certificato bio. Per una spinta vitaminica ci pensa Bioexpress di Lagundo con la sua vasta gamma di frutta e verdura biologica.

Per ulteriori informazioni sullo stand del Cluster Alimentaris del TIS innovation park presente alla fiera Biolife dal 7 al 9 novembre 2014, contattare Doris Troger: T 0039 0471 068151; email: clusteralimentaris@tis.bz.it.

 
04/06/2014
2014

Share |
La fiera dell’eccellenza regionale biologica torna a Bolzano a novembre

Nata nel 2004 come evento di presentazione dell’agricoltura biologica in Alto Adige, Biolife crede che l’eccellenza biologica regionale, la salvaguardia di tali produzioni e la relativa collocazione in mercati idonei sia la strada principale per la realizzazione della propria visione e di un progresso autentico. Dal 7 al 9 novembre 2014 Biolife si svolge a Fiera Bolzano in contemporanea con Nutrisan, il salone delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione per sfruttare le sinergie tra questi settori.

Biolife, grazie alla collaborazione con le associazioni più rappresentative del bio e dal rigoroso lavoro degli enti di certificazione che vigilano sulla manifestazione, è un evento da non perdere per gli operatori dell’alta qualità alimentare biologica, la ristorazione, l’enogastronomia, la bio-eco-cosmesi e l’abbigliamento. Biolife suscita l’interesse sia del privato sia delle grandi strutture professionali, quali alberghi e ristoranti, SPA, Beauty-center e centri d’estetica. Infatti, da un’indagine condotta da Fiera Bolzano tra i visitatori di Biolife nel 2013 emerge che quasi un 15% dei visitatori visitano la fiera per motivi legati alla propria professione (21,2% di questi dalla ristorazione, un altro 21,2% dal settore alberghiero, il 19,2% dalla gastronomia, il 9,6% da gruppi d’acquisto solidale (GAS), il 7,7% dal commercio, un altro 7,7% dalla pubblica amministrazione e un 2% dalla cosmesi e wellness). Tra tutti i visitatori intervistati emerge una forte curiosità per il settore dell’agricoltura biologica e il fatto che apprezzano la possibilità di acquistare e degustare in fiera prodotti biologici oltre ad instaurare un contatto personale con le aziende presenti. Biolife 2013 ha riscosso il 100% di commenti positivi, il 42% degli intervistati ha valutato la manifestazione come “molto buona”, il 52,5%”buona” e il 5,5% “soddisfacente”.

Anche tra gli espositori i commenti sono positivi. Valentin Hofer, titolare della ditta Caroma afferma: “Siamo presenti a Biolife, perché siamo un’azienda altoatesina e perché anche tanti dei nostri clienti sono presenti in fiera. Siamo molto contenti dell’afflusso di visitatori e del tipo di contatti che si fanno a Biolife. La presenza in fiera ci permette di lavorare in modo trasparente e di raccontare la storia dei nostri prodotti”. Natale Castellano, titolare di Mia Terra ha già confermato la sua presenza in fiera per quest’anno: “Questa è la 6° o 7° volta che partecipiamo alla fiera. Biolife ci offre la possibilità di allacciare nuovi contatti. Quest’anno per esempio siamo riusciti ad avere nuovi clienti non solo dall’Italia, ma anche dalla Germania. Parteciperemo con i nostri prodotti tipici della Puglia sicuramente anche alla prossima edizione!”

Biolife 2014 vanta l’abbinamento con Nutrisan, il salone delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione. “Lo scopo di Nutrisan è diffondere la cultura di un corretto approccio alimentare e nutrizionale puntando maggiormente i riflettori su un’alimentazione corretta ed una vita piacevole per persone con intolleranze alimentari. La salute oggi non riguarda più la sola cura delle malattie ma si riferisce anche agli aspetti della prevenzione, a un comportamento consapevole e a metodi alternativi. Per questo l’abbinamento delle due manifestazioni ci da la possibilità di sfruttare le sinergie di questi settori affini”, afferma Fabio Da Col, project manager di Nutrisan.

Per approfondimenti ed informazioni:
www.biolife.it.
Seguite Biolife anche su Twitter e Facebook!
facebook.com/BiolifeFiera
@FieraMesse

Photo Gallery

Fiera Bolzano Spa Piazza Fiera 1, I - 39100 Bolzano • tel: +39 0471 516000 • fax: +39 0471 516111 • info@fierabolzano.itfieramesse.bz@pec.itwww.fierabolzano.it • P.IVA 00098110216
Registro Imprese Bolzano nr. 00098110216 • Capitale Sociale interamente versato 23.000.000 • Informativa privacyPrivacy policycopyright