Fiera dell'eccellenza biologica regionale

7 - 9 novembre 2014
9.30 - 18.30

Fiera dell'eccellenza biologica regionale
  BIOLIFE è ...
Share |


Perchè BIO

Menuale

La fiera dell'eccellenza regionale biologica

Da venerdì 7 a domenica 9 novembre torna Biolife, vetrina dell’eccellenza biologica regionale per produttori medio-piccoli da tutta l’Italia e dall’estero che nell'ultima edizione ha registrato un grande successo con oltre 36.000 visitatori.

La formula combinata B2C e B2B di Biolife conferma la propria validità: al prezioso momento di promozione diretta al consumatore si unisce l’incontro con gli operatori professionali. Biolife si svolge in una regione con un forte potere d’acquisto e attira un pubblico preparato e consapevole, alla ricerca di qualità garantita, ed un numero sempre crescente di operatori del settore, quali commercianti, cuochi, ristoratori ed albergatori.

Oltre 200 piccoli produttori provenienti da ogni parte d’Italia, e anche da alcune città europee, espongono 2.000 diversi prodotti come parmigiano stagionato fino a 72 mesi, pecorino e caciocavallo di Scanno, fagioli di Sarconi, manna siciliana, salumi piemontesi e lombardi, varietà antiche di grani e farine, rarità di ortofrutta da permacultura.

Tante anche le iniziative in programma, tra conferenze, congressi, convegni e laboratori: tra questi ultimi, durante tutti i 3 giorni della manifestazione di svolgerà un laboratorio sul gelato, mentre venerdì e sabato l’Associazione Pizzaioli Marchigiani organizzerà due appuntamenti sulla pizza. 

Gli operatori specializzati, come ristoratori e albergatori, possono contare su una ricca programmazione di convegni, incontri con operatori di strutture pubbliche e dimostrazioni pratiche tagliate su misura per cuochi e chef. I professionisti della cucina di qualità hanno la possibilità di conoscere meglio una grande quantità di ingredienti biologici e biodinamici garantiti per creare piatti unici. 

A Biolife i cibi vengono presentati proprio dai loro appassionati produttori, che ne raccontano la storia e indicheranno il miglior modo di utilizzo: cottura, conservazione e abbinamenti.

Biolife è dunque un momento d’incontro tra chi ama la terra e lavora nel pieno rispetto della natura e chi fa della cucina e del buon cibo un’arte da custodire.



Clicca sull'immagine per scaricarla in alta risoluzione.
L'utilizzo delle foto è liberamente consentito a patto di citare la fonte: Fiera Bolzano Spa, dove non diversamente specificato.

insieme a  

e  

Ticket  

Follow us on  

Biolife on Facebook Biolife on LinkedIn Biolife on Youtube Our NEWSLETTER

Avviso!  

Invitiamo i nostri espositori a fare ATTENZIONE a proposte inviate da FAIRGUIDE.COM, EXPO-GUIDE.COM, EVENT-FAIR e BUILDTEC MARKET.COM per l'inserimento nei relativi annuari: maggiori informazioni.

Find us on Facebook  

Press News

 
25/11/2013
2013

Share |
E’ terminato, con successo, un anno di fiere

Domenica sera è calato il sipario sul variopinto trio autunnale Fiera d’Autunno, Biolife e Nutrisan. 45.600 visitatori, 451 espositori in aree interamente occupate, un programma d’informazione ed intrattenimento ben riuscito, la scelta - azzeccata - di presentare le rassegne a fine novembre: un’altra volta ancora sono stati raggiunti risultati eccellenti. E un intenso anno di fiere si è concluso con grande soddisfazione.

Gli organizzatori, la maggior parte degli espositori e la maggioranza assoluta dei visitatori, giunti a migliaia, hanno espresso pieno apprezzamento per l’edizione 2013 della Fiera d’Autunno, per Biolife, Salone dedicato all’eccellenza regionale biologica e per Nutrisan, Salone per le intolleranze alimentari e la corretta alimentazione.
Reinhold Marsoner, Direttore di Fiera Bolzano, conferma con evidente soddisfazione: “La decisione di organizzare i tre eventi nel fine settimana che precede l’Avvento, di continuare a presentare lodevoli iniziative, di inserire alcuni nuovi elementi sia nella Fiera d’Autunno sia in Biolife, ci ha premiati. Quest’anno abbiamo organizzato, con successo, 18 manifestazioni in città e fuori Bolzano”.

Anche Maria Gufler del Comprensorio Carezza Ski, presente in Fiera per la prima volta, si è dichiarata molto contenta: “E’ stata un’ottima scelta. La rassegna si è svolta in un momento ideale per il nostro settore e siamo lieti del successo che ha ottenuto. Abbiamo registrato ottimi riscontri a tal punto che consideriamo questa nostra partecipazione fieristica un potenziamento ed un completamento della nostra campagna pubblicitaria”. Uli Schmitz della società belga Lounge & Penthouse che produce e commercia in mobili imbottiti ha partecipato alla Fiera d’Autunno per la prima volta. “Siamo molto soddisfatti del riscontro ottenuto da un pubblico molto interessante” ha affermato il sig. Schmitz e ha proseguito: “Abbiamo partecipato alla rassegna per sondare un mercato che per la nostra azienda è nuovo. Da tre anni partecipiamo a fiere esclusivamente per vendere direttamente i nostri divani e ci serviamo delle apps più innovative per personalizzare il prodotto. Siamo dell’avviso che le fiere stiano vivendo una nuova rinascita e abbiano un futuro più che certo”.

I visitatori, di cui il 16,6% è giunto dal Trentino, il 5,5% da altre regioni italiane e dall’estero, si sono dichiarati molto soddisfatti dell’offerta fieristica fatta di un sapiente mix di intrattenimento, informazione, opportunità d’acquisto. Il 95% di essi ha giudicato la manifestazione fieristica “molto buona” (il 23,3%) o “buona” (il 73,3%) e solo lo 0,6% è rimasto deluso. I visitatori sono giunti in Fiera attratti soprattutto da Biolife e Nutrisan, tre quarti di essi ha definito “interessanti” entrambi i saloni.
Ampio apprezzamento è stato espresso anche dagli espositori. Alessio Tombini dell’azienda Natural Point ha dichiarato: “Partecipando a Nutrisan miriamo al consumatore finale: Fiera Bolzano è situata in posizione strategica poiché ci permette di entrare in contatto facilmente con i mercati austriaci, tedeschi e svizzeri. Natale Castellano della ditta “Mia Terra” ha affermato: “Abbiamo avviato nuovi contatti e raggiunto clienti di fuori regione. Siamo molto soddisfatti di quest’edizione di Biolife e vi parteciperemo sicuramente anche il prossimo anno”.

Il pubblico ha particolarmente gradito il nuovo spazio dedicato al Natale presso il quale si potevano realizzare varie decorazioni ed effettuare acquisti a scopo di beneficienza, l’iniziativa “Volti dell’Alto Adige” dell’Associazione altoatesina dei fotografi professionisti, “Classe digitale” nell’ambito della quale genitori ed educatori hanno imparato come gestire, giocando, l’ingresso dei bambini nel mondo delle tecnologie digitali.
Il variegato programma che per cinque giorni ha avuto luogo sul palco della “Entertainement Tower” è piaciuto a tutti coloro che, giovani e meno giovani, si sono fatti coinvolgere dalle numerose iniziative.

Per ulteriori informazioni sulle singole rassegne:
www.fierabolzano.it/fieraautunno/
www.fierabolzano.it/biolife/
www.fierabolzano.it/nutrisan

 
22/11/2013
2013

Share |
Gusti, sapori ed uno sano stile di vita!

La richiesta di prodotti biologici coma anche d’informazione e soluzioni al problema delle intolleranze alimentari cresce sempre di più. Da venerdi 22 a domenica 24 novembre, queste esigenze trovano risposta in fiera con due eventi dedicati a cibi sani e genuini ed ad un’alimentazione corretta.

Questa mattina hanno preso il via la decima edizione di Biolife, fiera dell’eccellenza regionale biologica, e la seconda di Nutrisan, salone delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione. Sottolineando il grande successo, il costante aumento dei 166 espositori e la qualità dei prodotti presentati a Biolife, Arrigo Simoni (vicepresidente di Fiera Bolzano) ha evidenziato il fatto che questo risultato è stato possibile, mantenendosi rigorosamente ai criteri di selezione degli espositori e, punto molto importante, avendo il necessario sostegno delle associazioni più importanti del settore, come ha avuto modo di ricordare Sandro Innocenti (responsabile del progetto Biolife).

Andrea Zanoni (deputato del parlamento europeo) ha poi marcato che l’Europa dà una grande attenzione all’agricoltura, che risulta fondamentale che ognuno di noi pensi in maniera più sostenibile e si apra a queste tematiche, per poter affrontare cosi il giusto spirito le sfide futuro.

Le fiere sono state inaugurate ufficialmente da Luis Durnwalder (presidente del consiglio provinciale) che ha porto le sue congratulazioni a Fiera Bolzano per la continuata innovatività delle fiere organizzate, sottolineando che si devono trovare continuativamente nicchie per nuovi prodotti fieristici, che si deve investire nella produzione biologica ed aumentare la ricerca. Il fatto che il mercato reagisca sempre di più a queste richieste è il segno che siamo sulla strada giusta.

Si festeggiano quindi i 10 anni di Biolife, la manifestazione che punta sulla qualità dei prodotti biologici e attira visitatori da tutta l’Italia. Appunto per loro è stato organizzato un programma di congressi piuttosto interessante e colorato, fra l’altro con i convegni sulla “bioedilizia e turismo”, il primo congresso italiano dedicato all’economia del bene comune come anche il congresso sulla “cosmesi eco bio” e quello dell’economia del dono ed economia sociale.
Per tutti quelli che vogliono farsi trascinare dalle deliziose leccornie presentate in fiera, da non perdere i laboratori del gelato e della pizza.

A Nutrisan, i visitatori possono cogliere l’occasione per confrontarsi con il mondo di una sana e consapevole alimentazione. Gli espositori presentano prodotti adatti alle intolleranze, allergie e disturbi condizionati da una nutrizione sbagliata, prodotti alimentari per diverse fasi di vita come l’infanzia o la gravidanza nonché prodotti dietetici. Organizzata da Fiera Bolzano in stretta collaborazione con partner ed esperti del settore, offre nuovamente un ricco programma d’eventi che invita a partecipare ai corsi di cucina, degustare prodotti specifici per persone con i problemi precedentemente menzionati, reperire suggerimenti di preparazione e ricette per una cucina sana e gustosa per tutta la famiglia.

A questo riguardo, Tiziana Colombo, blogger e autrice presenta il suo libro “Nichel. L’intolleranza? La cuciniamo!” con consigli pratici e 111 ricette per unire la salute al gusto. In più, durante tutto l’evento, sono presenti consulenti ed esperti di nutrizione che sono a completa disposizione dei visitatori per fornire loro le informazioni richieste nel miglior modo possibile.

Al ristorante “Nutrisan Gourmet”, realizzato all’interno del padiglione, si possono godere deliziosi piatti basati sulla corretta alimentazione ed adatti a intolleranti al glutine e lattosio.

Il sabato e la domenica sono all’insegna della celiachia: presso lo stand dell’Associazione italiana per la celiachia Alto Adige (AIC), Richard Schwienbacher, il titolare del panificio “Ultner Brot” mostra al pubblico le varie maniere di come si possa preparare un pane saporito senza glutine.

Inoltre a dare consigli utili, l’autrice di un libro sulla cucina senza glutine altoatesina, Magdalena Steger, prepara in loco biscotti natalizi.

 
23/10/2013
2013

Share |
Biolife 2013: le eccellenze del biologico in mostra a Bolzano

Dal 22 al 24 novembre chef e ristoratori potranno conoscere ed apprezzare oltre 2000 prodotti biologici e dialogare direttamente con i produttori per imparare a valorizzare i sapori e creare ricette uniche con materie prime di massima qualità.

Materie prime d’eccellenza come farine e cereali, carni e ortaggi, prodotti tipici regionali e presidi slowfood come formaggi, salumi, oli d’oliva, vini e dolci. E poi ancora condimenti, spezie e preparati per gelati: tutti rigorosamente biologici o biodinamici certificati. Si potranno trovare, conoscere meglio, scegliere e assaporare dal 22 al 24 novembre negli stand di Fiera Bolzano durante Biolife, decima edizione della Fiera dell’eccellenza regionale biologica dedicata alla produzione alimentare e cosmetica, e più in generale alla sostenibilità ambientale.

Oltre 200 piccoli produttori provenienti da ogni parte d’Italia, e anche da alcune città europee, esporranno 2.000 diversi prodotti come parmigiano stagionato fino a 72 mesi, pecorino e caciocavallo di Scanno, fagioli di Sarconi, manna siciliana, salumi piemontesi e lombardi, varietà antiche di grani e farine, rarità di ortofrutta da permacultura.

Durante la tre giorni di Biolife i visitatori troveranno spazi riservati alla degustazione pensati in particolare per ristoratori e albergatori, una ricca programmazione di convegni, incontri con operatori di strutture pubbliche e dimostrazioni pratiche tagliate su misura per cuochi e chef. I professionisti della cucina di qualità potranno conoscere meglio una grande quantità di ingredienti biologici e biodinamici garantiti per creare piatti unici.

I cibi saranno presentati proprio dai loro appassionati produttori, che ne racconteranno la storia e indicheranno agli operatori professionali il miglior modo di utilizzo: cottura, conservazione e abbinamenti. Biolife è dunque un momento d’incontro tra chi ama la terra e lavora nel pieno rispetto della natura e chi fa della cucina un’arte.

Biolife nasce nel 2004 a Bolzano come il primo appuntamento fieristico italiano completamente dedicato ai prodotti biologici certificati altoatesini. Nel corso degli anni Biolife è passata da momento di informazione sul biologico ad evento di promozione della piccola produzione di eccellenza alimentare italiana, biologica certificata e ha visto un crescente interesse del mercato di consumo e professionale orientato alla qualità enogastronomica e alla sostenibilità.

Il biologico è un settore che non conosce crisi. Secondo gli ultimi dati diffusi da Nomisma oltre un italiano su due ha dichiarato di aver fatto almeno un acquisto a tema negli ultimi dodici mesi. Secondo la Confederazione italiana agricoltori, per le vendite nel biologico il 2013 è il settimo anno di fila in crescita: + 8,8%. In piena controtendenza rispetto ai consumi alimentari tradizionali, scesi a giugno dell’1,8% rispetto al primo semestre 2012. Oggi in Italia le aziende bio sono circa 50mila (+3% in un anno). Tra le regioni che “tirano” di più ci sono Puglia, Lombardia e Lazio, dove l’aumento è stato a due cifre, così come quello conosciuto dalle superfici bio coltivate a olivo, agrumi e cereali.

Tante anche le iniziative in programma durante Biolife, tra conferenze, congressi, convegni e laboratori: tra questi ultimi, durante tutti i 3 giorni della manifestazione di svolgerà un laboratorio sul gelato, mentre venerdì e sabato l’Associazione Pizzaioli Marchigiani organizzerà due appuntamenti sulla pizza.

Per dettagli ed aggiornamenti su Biolife 2013 è disponibile il sito www.biolife.it.
Seguite Biolife anche su Twitter e Facebook!
facebook.com/BiolifeFiera
@FieraMesse

 
22/06/2013
2013

Share |
La fiera dell’eccellenza regionale biologica torna a Bolzano a novembre

Nata nel 2004 come evento di presentazione dell’agricoltura biologica in Alto Adige, Biolife crede che l’eccellenza biologica regionale, la salvaguardia di tali produzioni e la relativa collocazione in mercati idonei sia la strada principale per la realizzazione della propria visione e di un progresso autentico. Dal 22 al 24 novembre 2013 avrà luogo presso Fiera Bolzano la decima edizione di Biolife.

Cresciuta negli anni è altrettanto cresciuto sia il numero che il livello dei prodotti presenti alla manifestazione, e ciò fa di Biolife un evento da non perdere per gli operatori dell’alta qualità alimentare biologica, la ristorazione, l’enogastronomia, la bio-eco-cosmesi e l’abbigliamento. È stato possibile raggiungere un tale risultato grazie alla preziosa collaborazione con le associazioni più rappresentative del bio e dal rigoroso lavoro degli enti di certificazione che vigilano sulla manifestazione e sul nostro operare. Biolife, a tutt’oggi manifestazione prevalentemente alimentare, ha visto negli ultimi due anni una sensibile crescita del settore tessile e cosmesi, quest’ultimo d'interesse sia per il privato che per le grandi strutture professionali, quali SPA, Beauty-center, centri d’estetica o grandi alberghi. I visitatori della manifestazione amano e cercano principalmente l’alta qualità e provengono da tutta Italia (anche molti soci GAS - gruppi di acquisto solidale).
Biolife 2013 vanta l’abbinamento con Nutrisan, il salone delle intolleranze alimentari e della corretta alimentazione. Lo scopo di Nutrisan è diffondere la cultura di un corretto approccio alimentare e nutrizionale puntando maggiormente i riflettori su un’alimentazione corretta ed una vita piacevole per persone con intolleranze alimentari. La salute oggi non riguarda più la sola cura delle malattie ma si riferisce anche agli aspetti della prevenzione, a un comportamento consapevole e a metodi alternativi.
Allo stesso tempo la manifestazione è corredata da una serie di eventi formativi ed informativi quali la Conferenza di Bioecocosmesi, sempre più attenzione viene rivolta non solo a ciò che mangiamo, ma anche a come si nutre la nostra pelle. Ecco perché Biolife risponde a questa crescente richiesta offrendo una conferenza di alto profilo sul tema della cosmesi eco- e dermo-compatibile. Economia del bene comune: Nel globale ritorno ai valori sia nei consumi che nello stile di vita, un ruolo importante è ricoperto dalla Economia del bene comune, un movimento nato nel 2010 dal progetto di Christian Felber che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutta Europa e anche oltre. Biolife porterà una testimonianza importante di questo giovane movimento. Urban gardening: L’urban gardening è considerato come uno dei fenomeni maggiormente in crescita fino al 2025 (rapporto del Zukunftsinstitut di Berlino). Ormai diffuso in tutta Europa, rappresenta una svolta epocale negli stili di vita e nell’utilizzo dei beni comuni urbani. All’interno di Biolife verrà allestito un orto urbano a disposizione dei visitatori. Bioarchitettura: La bioarchitettura, secondo la definizione dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura (INBAR), è l'insieme delle discipline che presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell’ecosistema. In una visione caratterizzata dalla più ampia interdisciplinarità e da un utilizzo parsimonioso delle risorse Biolife presenterà in collaborazione con il presidente dei bioarchitetti di Bolzano Bernhard Oberrauch progetti e modelli di bioarchitettura.

Per approfondimenti ed informazioni: www.biolife.it, tel. 0471/058400 – biolife@cooparete.it.

L’edizione di Biolife 2012 si è conclusa con un buon successo, 210 espositori di cui l’80% ha avviato relazioni commerciali, 35.000 visitatori di cui 6.000 operatori del settore e oltre 95% di pubblico soddisfatto. Ecco la sintesi sull'impressione degli espositori e degli operatori intervenuti alla scorsa edizione corredata da qualche numero significativo su presenze e riuscita.

Il parere degli espositori:
Harald Gasser - Aspingerhof (Barbiano - BZ): “Per me Biolife è ogni volta un’esperienza nuova, un incontro fra persone che hanno imboccato un sentiero comune, lo stesso sentiero che ho intrapreso io un po’ di tempo fa con la mia attività, secondo il seguente principio: nell’era della trasformazione globale bisogna urgentemente intervenire a salvaguardia del pianeta. Questo si può fare attraverso la versatilità, la sostenibilità e l’equilibrio con la natura! E tutto questo coincide con i criteri dell’agricoltura biologica. Da un lato si sensibilizzano su questi temi le persone (i visitatori), dall’altro lato la forza propulsiva di gruppi di persone orientate a questi valori promuove ed ispira gli altri ad intraprendere anche loro questo cammino”.
Franco D’occhio - Consorzio Bio.Cor. (Lombardia) afferma: “È il quarto anno consecutivo che veniamo a Biolife e per noi è sempre un piacere essere presenti. Siamo un consorzio di piccole aziende biologiche che puntano soprattutto alla qualità. Riteniamo che Biolife sia una fiera unica nel suo genere: seria, qualificata e selettiva. Per noi rappresenta un’importante momento di promozione verso il pubblico, per far conoscere i nostri prodotti ad una nicchia particolarmente difficile come quella del bio”. Suffia Angelo - Terre e Tradizioni (Catania): “Quella del 2012 è stata la nostra prima partecipazione a Biolife, manifestazione che abbiamo potuto constatare con piacere essere una delle fiere più interessanti in Italia in questo ambito. È stato un evento molto positivo a cui sicuramente parteciperemo ancora!”

... e degli operatori:
Luigi Cremona - Critico enogastronomico: “Una rassegna di piccoli produttori che rappresentano un po’ la summa dell’eccellenza gastronomica. Prodotti che spesso raccontano le storie dei loro produttori, gente speciale che lotta per salvare e valorizzare i propri prodotti e che facendo questo salva non solo i prodotti, ma la nostra terra”. Lorena Mussner - Albergatrice “Cavallino Bianco” (Ortisei - BZ) afferma: “Non immaginavo un così alto numero di espositori del biologico. Questa è la conferma che sia i consumatori che i produttori hanno ben compreso il valore dei prodotti biologici”. Ignazio Vigneri - Chef di “Weinschenke Vineria Paradeis” (Magrè - BZ): “La linea seguita dalla nostra Casa è fortemente orientata alla qualità ed alla sostenibilità. Non a caso utilizziamo ingredienti da agricoltura biologica o biodinamica provenienti da piccoli produttori del nostro territorio. Un evento come Biolife, che rappresenta al meglio la nostra filosofia, è molto interessante ed utile perché ci mette in contatto con il tipo di produttori che cerchiamo”.

Per dettagli ed aggiornamenti su Biolife 2013 è disponibile il sito www.biolife.it.

Seguite Biolife anche su Twitter e Facebook!
facebook.com/BiolifeFiera
@FieraMesse

Photo Gallery

Carpooling  

Fiera Bolzano Spa Piazza Fiera 1, I - 39100 Bolzano • tel: +39 0471 516000 • fax: +39 0471 516111 • info@fierabolzano.itfieramesse.bz@pec.itwww.fierabolzano.it • P.IVA 00098110216
Registro Imprese Bolzano nr. 00098110216 • Capitale Sociale interamente versato 23.000.000 • Informativa privacyPrivacy policycopyright