Menu
09/04 - 11/04/2019
09.00 - 18.00
Clicca qui per vedere tutti gli eventi!
  Press Area > Focus News

22/01/2019

Il noleggio ski come player di qualità dell'economia invernale

Dopo il successo riscontrato di Ski Rental Summit della scorsa edizione, a Prowinter 2019 si guarda già al nuovo inverno. L’importanza del comparto rental è testimoniata dai dati esposti da Prowinter Lab che sottolineano come il noleggio sci coinvolga oltre la metà degli sciatori presenti sul territorio italiano, che ricercano sempre più qualità nei prodotti e servizi aggiuntivi al semplice noleggio. A supporto di questa tesi ecco il caso di Sport Center della catena Sport2000rent di Breuil Cervinia.  

Hashtag di riferimento: #Prowinter

L’edizione 2018 di Prowinter, la fiera “trade” degli sport di montagna, è stata l’occasione per riportare al centro dell’attenzione l’originale vocazione della fiera altoatesina: il noleggio. Il tema “rental” mai come nelle ultime stagioni, ha spostato gli equilibri del mondo montagna e analizzarne la curva di sviluppo è importante per tutti i soggetti che operano in questo scenario.  Proprio per questo motivo nella scorsa edizione di aprile di Prowinter 2018 si è tenuto il primo Ski Rental Summit, l’incontro nazionale sulla tematica del noleggio, voluta da Fiera Bolzano, da cui sono emersi numeri e spunti che hanno aperto un dibattito allargato tra tutti i partecipanti all’incontro.

SKI RENTAL SUMMIT 2018: UN NUOVO PUNTO DI PARTENZA

Alfredo Tradati, coordinatore dell’equipe di Prowinter Lab, ha esposto i dati della ricerca condotta nell’inverno 2017/18, ha evidenziato come ormai oltre il 50% degli sciatori su territorio italiano usufruisca del servizio di noleggio. «Questo dato è supportato dalla crescita esponenziale del numero di strutture adibite al noleggio – afferma Tradati – e la realtà territoriale italiana nello scorso inverno presentava 851 soggetti, anche se abbiamo evidenza che il numero sia in netta crescita. Non si torna indietro». 

Lo studio di Prowinter Lab, inoltre, specifica che le strutture presenti sono così organizzate: il 43% opera esclusivamente in ottica di noleggio, il 42% affianca al noleggio la vendita di attrezzatura mentre il restante 15% si differenzia per essere un noleggio organizzato da scuole sci o altri operatori. 

DAL GENERALE AL PARTICOLARE: IL CASO DI SPORT2000RENT IN VALLE D’AOSTA

Angelo Vallé è un appassionato maestro di sci che gestisce, presso Breuil Cervinia, la struttura Sport Center che fa parte della catena di noleggio Sport2000rent.

«L’inverno da noi è già iniziato, fortunatamente la neve è arrivata e la stagione parte con i migliori auspici» spiega Vallé che ha tagliato il nastro dell’inverno di Sport Center già da qualche settimana.

«La nostra struttura offre il servizio di noleggio dal primo novembre fino al 5 maggio, date soggette, naturalmente, alla presenza o meno della neve».

Con una disponibilità di attrezzatura che spazia dallo sci alpino allo sci alpinismo, passando per il telemark, lo snowboard e le ciaspole, per Vallé e il suo Spor Center il noleggio non è tutto: «Il nostro parco attrezzi prevede oltre 400 paia di sci e offriamo diversi servizi: per esempio, quando uno sciatore ci porta i suoi sci di proprietà per la manutenzione noi gli consegniamo un paio di “sci di cortesia” in modo tale da non far perdere al cliente la giornata sulle piste». Come le auto di cortesia nel caso delle vetture in assistenza per il tagliando dal meccanico.

L’esperienza del turista si arricchisce per merito di questi accorgimenti e Angelo, grazie alla sua esperienza da maestro di sci, non si limita a stare dietro al bancone: «Organizziamo delle gite di gruppo per discesisti, scialpinisti e anche ciaspolatori: la montagna è un paradiso nella stagione invernale ma un occhio esperto è sempre importante».

Nello scorso inverno Sport Center ha servito clienti provenienti da tutta Europa, specialmente turisti scandinavi, inglesi, olandesi e danesi, per una clientela con l’età media che supera i 30 anni e che appartiene a un livello medio di esperienza sugli sci. 

 

I DATI DEL NOLEGGIO

I numeri di Prowinter Lab permettono di avere un’istantanea espressiva di cosa è oggi l’economia che ruota attorno al business degli sport invernali. Un‘economia che ha trovato nel noleggio un nuovo canale e che ha mosso lo scorso inverno, dati stimati da Prowinter Lab, oltre 100.000 paia di sci. Se si considera che in totale, gli sci venduti in Italia, sono stati 177.000 (dati FESI) risulta ancora più lampante come il rental necessiti di un confronto ad ampio raggio che non consideri solo noleggiatori e fornitori come interlocutori. Infatti, il noleggio è tra i parametri che concorrono nella valutazione di un’esperienza turistica: è quindi necessario creare un sistema condiviso fra tutti i protagonisti coinvolti, compresi impiantisti, operatori turistici, albergatori e addetti ai lavori, per garantire una buona offerta all’utente.