Fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali

25 - 27 febbraio 2015
09.00-17.00 / ven 09.00-16.00

Fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali
  VIATEC è ...
Share |


Fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali

Viatec si svolge a ritmo biennale in alternanza tra Innsbruck e Bolzano, nel cuore delle Alpi.
Negli anni pari la sede di svolgimento è a nord del Brennero e negli anni dispari a sud.

E' una piattaforma professionale che dedica particolare attenzione alle problematiche legate alle opere infrastrutturali in zone montane ed in zone climatiche particolarmente difficili.

Tecniche, know how e soluzioni idonee a questo tipo di problematiche sono protagonisti dell'evento, sia dal lato espositivo sia nella parte dedicata ai convegni e ed alla formazione.

Il target visitatori di Viatec

  • Responsabili per la costruzione e la manutenzione stradale della pubblica amministrazione 
  • Funzionari e tecnici delle società autostradali
  • Ingegneri, architetti e geometri
  • Imprese di costruzione
  • Addetti alla sicurezza

VIATEC 2014 - Fiera Innsbruck

Dal 19 al 21 febbraio 2014 si é tenuta nel polo fieristico di Innsbruck la 10° edizione di VIATEC, Fiera Internazionale per Opere Infrastrutturali affrontando i temi di realizzazione, esercizio, manutenzione e logistica dei trasporti nelle aree alpine.

PRIMA ASSOLUTA PER innocom & VIATEC

GemNova organizza la innocom, la piú grande fiera comunale dell'Austria occidentale, che per la prima volta si é svolta in contemporanea nel polo fieristico di Innsbruck. La combinazione di esposizioni tecniche, presentazione di fornitori GemNova e scambio di esperienze e opinioni offre, a tutte le collaboratrici e i collaboratori comunali e ai loro referenti, informazioni in forma sintetica sui temi rilevanti a livello comunale. Le infrastrutture regionali e federali presentano i loro servizi per i comuni e sono a disposizione per colloqui personali. Inoltre, per la prima volta si é svolta in concomitanza la Giornata dei comuni tirolesi 2014.

 Per ulteriori informazioni visitate il sito VIATEC 2014 .

VIATEC 2013: Conclusa la 9a edizione

Soddisfacente il risultato finale: 2.400 operatori e 119 espositori su 5.000 metri quadrati provenienti da 4 nazioni.

Prossimo appuntamento con Viatec 2014 a Innsbruck.

Il comunicato stampa finale



Clicca sull'immagine per scaricarla in alta risoluzione

L'utilizzo delle foto è liberamente consentito a patto di citare la fonte: Fiera Bolzano Spa, dove non diversamente specificato

Canale Viatec su Youtube

Avviso!  

Invitiamo i nostri espositori a fare ATTENZIONE a proposte inviate da FAIRGUIDE.COM, EXPO-GUIDE.COM, EVENT-FAIR e BUILDTEC MARKET.COM per l'inserimento nei relativi annuari: maggiori informazioni.

BC2015  

Press News

 
25/02/2013
2013

Share |
Conclusa Viatec 2013 con soddisfazione tra le aziende presenti

Viatec 2013, la fiera specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali si è conclusa a Fiera Bolzano con discreta soddisfazione per le aziende presenti e per gli organizzatori.  2.400 sono stati i visitatori del settore giunti durante i tre giorni di fiera da tutta Europa, tra cui Germania e Austria, ma anche da Russia e Slovenia per considerare le novità dei 119 espositori su 5.000 metri quadrati provenienti da 4 nazioni.

Nonostante il settore soffra una pesante crisi a livello europeo, come confermano le aziende, ancora una volta si dimostra l’importanza di questa manifestazione come vetrina di una nicchia economica. La manifestazione si tiene dal 2004 a ritmo biennale nel capoluogo di provincia altoatesino e dal 2007 ad anni alterni ad Innsbruck, regioni che, come affermato da Pat Cox, Coordinatore UE dei lavori per il Corridoio 1 (PP1), meritano la medaglia d’oro per l’impegno e per i lavori infrastrutturali svolti sull’asse del Brennero. 
“Siamo molto soddisfatti, abbiamo stretto molti contatti e abbiamo incontrato molte persone che ancora non ci conoscevano. Abbiamo venduto il prodotto in esposizione direttamente in fiera e torniamo a casa leggeri”, afferma con un sorriso, René Roelofsen, della ditta Betonblock.
Anche fiere piccole, ma di nicchia come Viatec, vengono sfruttare come vetrina di lancio di nuovi prodotti, questo il caso di MVG srl, che ha presentato per la prima volta a livello mondiale una novità assoluta per quanto concerne il sale industriale per il ghiaccio e la neve nei trattamenti stradali invernali. “L’investimento che abbiamo fatto a Viatec è legato a un nuovo progetto che segue la linea di protezione dell’ambiente, si tratta di un sale per disgelo realizzato insieme ad Akzo Nobel Salz GmbH, il più grande produttore di sale iperpuro al mondo. Insieme a loro abbiamo deciso di iniziare la presentazione del prodotto sul mercato europeo e questa è la prima presentazione a livello mondiale”, afferma Massimo Dapporto, CEO di MVG srl.
Giorgio Manara della Ma-estro Srl, azienda che si occupa di sistemi di monitoraggio della produzione per individuarne gli sprechi e ottimizzarne i risultati, è convinto del fatto che il settore stia vivendo un momento di forte crisi, ma che però proprio in momenti come questi sistemi come i loro vengono visti sotto un’altra ottica e vengono considerati: “siamo riusciti a ricavarci una piccola nicchia partendo dalla nostra esperienza personale e in fiera abbiamo la possibilità di spiegare e far conoscere e testare il nostro prodotto”.
Molto soddisfatti di Viatec Oliveto Emrich, titolare di Metall Top: “per noi Viatec è un successo” e Johann Mulser, consulente tecnico per Bau Technik, che non hanno avuto momenti di pace al loro stand e hanno sfruttato la fiera per invitare tutti i loto clienti.

Viatec è stata accompagnata da un congresso internazionale, il BrennerCongress organizzato in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano – Servizio Strade, la società Galleria di Base del Brennero, l’Autostrada del Brennero e l’Università di Innsbruck, a cui hanno partecipato 300 operatori del settore. Inoltre è stata effettuata un’escursione alla Galleria di Base del Brennero alla quale ha partecipato la stampa di settore e una quindicina di operatori. Nella giornata conclusiva hanno partecipato 150 interessati al il convegno e alla tavola rotonda per la formazione professionale dei coordinatori per la sicurezza e degli RSPP intitolati "La sicurezza nella realizzazione e gestione di grandi opere infrastrutturali - sicurezza per gli operatori, per gli utilizzatori, qualità del costruire e tutela dell’ambiente", organizzati dal la Ripartizione 19 – Lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano e da INAIL, Direzione Provinciale di Bolzano in collaborazione con l’Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza (AIAS).

Nell’indagine svolta da Fiera Bolzano su un campione di 300 intervistati, è stato chiesto ai visitatori come giudicano l’andamento economico del settore: il 57,7% ha dichiarato “in calo”, il 30,3% “stabile”, il 9,9% “in crescita e il 2,5% non ha dato risposta.

La prossima edizione di Viatec si svolgerà a Innsbruck nel 2014 dal 19 al 21 febbraio.

Tutte le informazioni su Viatec e sul congresso internazionale nel sito www.viatec.it

 
21/02/2013
2013

Share |
Viatec 2013: innovazione e sicurezza per il mondo delle infrastrutture stradali

Inaugurati stamane Viatec 2013, la Fiera internazionale specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali con 119 aziende espositrici e il congresso internazionale BrennerCongress2013 alla presenza del Commissario Europeo e coordinatore dei lavori per il Corridoio 1 (PP1), Pat Cox, del Commissario di Governo alle Infrastrutture, Mauro Fabris e dell’Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia Autonoma di Bolzano, Florian Mussner.

Inaugurata stamane Viatec 2013 dal Presidente della Giunta Provinciale Luis Durnwalder, mentre i lavori del BrennerCongress sono iniziati con l’intervento del Commissario Europeo Pat Cox, che coordina i tre Paesi interessati a livello europeo, Italia, Austria e Germania, nel progetto del corridoio 1 da Berlino a Palermo. Il Commissario ha annunciato che il Corridoio 1 diventerà, grazie ai finanziamenti stanziati dall’Unione Europea per questo ambizioso progetto tra il 2014 e il 2020 Corridoio 5 e coinvolgerà anche Finlandia, Danimarca e Malta con il progetto da Helsinki a La Valletta. “I finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea per le opere infrastrutturali conferma che i governi siano convinti della bontà e dell’importanza di questi progetti per il modo futuro, in particolare non sono mai stati stanziati tanti fondi dall’Unione Europea come per il Corridoio di Base del Brennero”, ha affermato il Commissario, “sicuramente il Trentino Alto Adige e il Tirolo si meritano la medaglia d’ora per l’impegno dimostrato verso questo progetto”.
Il Commissario italiano Mauro Fabris, ha ripreso i dieci progetti europei presentati da Pat Cox concentrandosi sui quattro corridoi che interessano l'Italia. Tre di questi già finanziati tra il 2008 e il 2013: Madrid – Budapest, Genova – Rotterdam, Helsinki - Ravenna e Helsinki la Valletta ringraziando il Commissario Europeo per l’impegno e lo sforzo dimostrato a livello europeo per spingere e supportare l’avanzamento nella realizzazione di questi corridoi che migliorano la condizione italiana di porti, aeroporti e reti ferroviarie, in particolare il Corridoio del Brennero che rimarrà il primo corridoio europeo realizzato in Italia ed è un’opera strategica di connessione per il Mediterraneo. “Tutto questo è possibile grazie al lavoro fatto con le economie locali e l'impegno della Giunta Provinciale del territorio altoatesino”, ha concluso Fabris ringraziando l’Assessore Mussner. 

Il congresso internazionale continua ancora domani mattina seguito dalle visite guidate nel pomeriggio, una alla Galleria di Base del Brennero e l’altra all’impianto pilota per la produzione di idrogeno a Bolzano Sud, inoltre, sempre domani pomeriggio in Sala Vajolet l’azienda espositrice Supershield Italia offre un approfondimento tecnico sul tema del calcestruzzo e della sua implementazione con una relazione intitolata "Impermeabilizzazione della massa di calcestruzzo per la protezione della struttura e non solo" del Dott. Ing. Piero Perucchini - Master di II^ livello alla scuola F.lli Pesenti Politecnico di Milano e una intitolata "I risultati migliorativi dell'utilizzo di ADMIX e MULTISEAL nella massa di calcestruzzo e sulla superficie di strutture esistenti" del Geom. Andrea Terminio - Swiss Beton Technology.
Sabato 23 si svolgono il convegno e la tavola rotonda per la formazione professionale dei coordinatori per la sicurezza e degli RSPP intitolato "La sicurezza nella realizzazione e gestione di grandi opere infrastrutturali - sicurezza per gli operatori, per gli utilizzatori, qualità del costruire e tutela dell’ambiente", organizzati dal la Ripartizione 19 – Lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano e da INAIL, Direzione Provinciale di Bolzano in collaborazione con l’Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza (AIAS).

 

 
20/02/2013
2013

Share |
Sineca partecipa alla 8° edizione di VIATEC

Sineco, Società di engineering del Gruppo SINA, conferma il proprio impegno nel monitoraggio e nella manutenzione delle infrastrutture viarie, partecipando a VIATEC 2013, l’unica fiera dedicata esclusivamente alla costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali in zone di montagna, che si svolgerà a Bolzano  dal 21 al 23 febbraio 2013.
In tale contesto ben si inserisce la presenza di Sineco, che dal 1987 svolge un ruolo guida nel settore dell’ingegneria del controllo, del monitoraggio e della manutenzione delle infrastrutture di trasporto stradali e ferroviarie.
Lo stand (Pad. B Stand 06/16) sarà principalmente dedicato al Laser Scanner System, la  tecnologia che ha consentito alla Società di definire un nuovo sistema di prodotti e servizi con l’obiettivo di consolidare la propria leadership nel settore. Il Laser Scanner System ha diversi campi di applicazione, con particolare riferimento al rilievo dinamico spaziale di infrastrutture stradali e aeroportuali (Laser Mobile Mapper), al rilievo con tecnologia non impattatane sull’opera del patrimonio monumentale ed archeologico (Laser Static), alla riproduzione della topologia dell’oggetto e modello 3D georiferito che sostituisce i metodi tradizionali dell’ingegneria stradale, ferroviaria, aeroportuale (Laser Tunnel) e al monitoraggio  del territorio e dell’ambiente  con rapidi tempi di scansione, elevata risoluzione e precisione spaziale (Laser  Aero).

Nell’area espositiva Sineco illustrerà in particolare il TSS (Tunnel Scanner System), strumentazione di elevato standard tecnologico che consente, grazie all’impiego congiunto di raggi infrarossi e laser, di ottenere simultaneamente e senza soluzione di continuità:
• l’immagine fotografica digitale ad altissima risoluzione;
• il rilievo geometrico continuo, con la possibilità di estrarre sezioni trasversali in corrispondenza di qualsiasi progressiva;
• l’immagine termografica dell’intero cavo di galleria.
In particolare, le potenzialità del sistema risiedono nello “scanner” a testa rotante il quale è in grado di compiere fino a 300 rps, ad una velocità di rilevamento variabile, a seconda degli obiettivi del rilievo, da 3 a 12 km/h, consentendo, ad esempio, di ottenere una “fotografia” digitale anche di ben 30 milioni di pixel, in rapporto ad immagini fino a 10.000 pixel, rilevabili con le altre tecniche “Laserscan” comunemente in uso.
Dall’insieme di questi dati, mediante specifici software di elaborazione, è possibile ricavare una mappa di dati (sugli impianti, sulla geometria, sugli ammaloramenti presenti, ecc.), che permettono di definire e quantificare lo stato di conservazione e di funzionalità dell’opera in esame.

Sineco, che è certificata in qualità ISO 9001:2008 ed accreditata come Laboratorio Materiali ACCREDIA (ex SINAL) secondo lo standard UNI ISO 17025, è impegnata in diversi campi di ricerca e progettazione tra cui: la Sorveglianza delle Infrastrutture, attraverso tecnologie di ispezione e metodi che permettano di accertare lo stato di consistenza e funzionalità dell’opera; Tecnologie non distruttive, con l’utilizzo di avanzate tecnologie (laser, ultrasuoni, radar) per la diagnostica specializzata di grandi opere, nonché per i monitoraggi e le verifiche sul comportamento di strutture manufatti e pavimentazioni; Asset Management che attraverso le molteplici informazioni relative all’Asset Stradale in un sistema informativo, introduce opportuni indicatori di condizione (Key Performance Indicators) ed il concetto di analisi dei costi per produrre  informazioni a supporto delle decisioni d’investimento; Ambiente e Sicurezza Stradale, affrontando tematiche come l’analisi dell’inquinamento acustico, atmosferico ed idrico, verifiche illuminotecniche e di ventilazione, analisi della retroriflettenza della segnaletica stradale orizzontale/verticale; Laboratorio Mobile Prove Materiali, attivo nei settori dei conglomerati bituminosi, della geotecnica stradale, dei calcestruzzi e degli acciai ed è dotato delle migliori attrezzature e macchine presenti sul mercato.

 
18/02/2013
2013

Share |
Viatec 2013: scambio di idee nel campo delle infrastrutture stradali

Fiera Bolzano, la Società Galleria di Base del Brennero, l’Autostrada del Brennero SpA, la Ripartizione servizio strade della provincia Autonoma di Bolzano, l’Università di Innsbruck, la Ripartizione lavori pubblici e mobilità della Provincia Autonoma di Trento collaborano all’organizzazione di Viatec 2013, la fiera specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali con il Brenner Congress e il Convegno sulla sicurezza.

Viatec, Fiera internazionale specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali, si svolge a Fiera Bolzano da giovedì 21 a sabato 23 febbraio 2013. Rassegna di nicchia di altissimo livello, Viatec presenta con 119 aziende su una superficie di 5.000 metri quadrati tutto ciò che fa riferimento alla costruzione e alla manutenzione di strade, ponti e gallerie in zone climatiche particolarmente ostili. Bolzano, situata nel cuore delle Alpi, è pertanto il luogo ideale nel quale ospitare una rassegna al pari di Viatec che corso degli anni è riuscita a catalizzare l’attenzione di operatori provenienti da tutt’Italia e dalle aree alpine confinanti. Proprio oggi alla conferenza stampa di presentazione Paolo Montagner, direttore della ripartizione strade della Provincia Autonoma di Bolzano ha sottolineato l’importante di una manifestazione fieristica soprattutto in un momento di cambiamenti come quello che stiamo vivendo: “la fiera serve per incontrarci e per scambiare idee, non basta più raccogliere informazioni da internet”, ha affermato il dottor Montagner.

Le più importanti istituzioni pubbliche e private collaborano alla organizzazione di un articolato programma di manifestazioni, ideato a sfondo di un ampio ventaglio di prodotti e servizi presentati da qualificate aziende attive nei settori di riferimento di Viatec: macchinari e prodotti per la costruzione nonché manutenzione di strade, gallerie e ponti, sistemi e prodotti per la sicurezza stradale e sul lavoro, manutenzione stradale e viabilità invernale, sistemi ed impianti per la pianificazione, la gestione e il controllo del traffico, tutela ambientale e architettura del paesaggio, segnaletica stradale.

Oltre a varie visite guidate a cantieri, nel programma di Viatec 2013 figurano il simposio internazionale “Brenner Congress” e la consegna del Brenner Award, presentati questa mattina dall’ing. Konrad Bergmeister, amministratore delegato della Società Galleria di Base del Brennero BBT.
“Il Brenner Congress è l’occasione proprio per scambiare idee”, ha affermato il prof. Bergmeister questa mattina, “si parlerà dello stato di avanzamento dei lavori per la realizzazione del tunnel di base del Brennero e delle sue vie di accesso, di mobilità sostenibile, di infrastrutture stradali in zone montane con particolare riferimento a costruzioni di gallerie e alla manutenzione delle stesse con la partecipazione di relatori molto qualificati”, inoltre l’ing, Bergmeister ha portato uno studio realizzato dalla Wirtschaftskammer di Vienna e dal Ministero delle infrastrutture austriaco che dimostra che a un investimento nel campo delle infrastrutture di 1 miliardo di euro corrisponde la creazione di 17 mila posti di lavoro.

 
14/01/2013
2013

Share |
La sicurezza nella realizzazione e gestione di grandi opere infrastrutturali a Viatec 2013

Le morti nei cantieri (fissi o mobili), possono essere classificate a volte come semplici infortuni sul lavoro, altre ancora come meri incidenti stradali. Ma non si tratta né dell'uno, né dell'altro: se ci scappa il morto, un motivo c'è, ed è inaccettabile chiamare in causa la fatalità. Sabato 23 febbraio 2013 in occasione di Viatec 2013, la fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali si parlerà proprio degli aspetti critici dell’attività del coordinatore della sicurezza.

Gli incidenti sui cantieri stradali sono una nicchia infortunistica che coinvolge operai e tecnici che operano all'interno dell'area (solitamente investiti da veicoli in transito), ma che spesso coinvolge anche utenti della strada estranei all'attività professionale che si tiene nel cantiere. Secondo Autostrade per l'Italia, sulla rete del gruppo vengono attivati ogni anno circa 40.000 cantieri, che impiegano mediamente oltre 300 persone al giorno. 

Viatec 2013 organizza un convegno riservato alla formazione professionale dei coordinatori per la sicurezza e degli RSPP intitolato "La sicurezza nella realizzazione e gestione di grandi opere infrastrutturali - sicurezza per gli operatori, per gli utilizzatori, qualità del costruire e tutela dell’ambiente". Robert Pfeifer, Direttore provinciale INAIL Bolzano è il moderatore del congresso che si svolge nella mattinata di sabato 23 febbraio 2013 organizzato dalla Ripartizione 19 – Lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano e da INAIL, Direzione Provinciale di Bolzano in collaborazione con l’Associazione professionale italiana Ambiente e Sicurezza (AIAS).

L’ing. Abdul Ghani Ahmad, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, div. VI, spiega le novità nella segnaletica di sicurezza dei cantieri stradali in presenza di traffico veicolare, mentre l’ing. Luigi Rausa, coordinatore della sicurezza espone delle metodologie per una progettazione “avanzata” della sicurezza nella esecuzione e gestione di strade e gallerie. L’ing. Carlo Costa, Direttore Tecnico dell’Autostrada del Brennero Spa parla dei lavori di manutenzione del viadotto di Colle Isarco dell’A22 con le misure atta a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori. Nicola Belloni, p.i. e coordinatore della sicurezza interviene in merito alla sicurezza nella realizzazione del primo terminale di rigassificazione Off Shore (Alto Adriatico), mentre l’ing. Marco Petrella e l’ing. Sergio Ravet, rispettivamente direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza parlano di tecnologia e sicurezza in alta quota con l’esempio delle nuove funivie del Monte Bianco. L’ing. Giovanni Carlini, coordinatore della sicurezza, affronta il tema della gestione del rapporto tra il coordinatore e le imprese presso il nuovo termovalorizzatore di Bolzano e l’ing. Piero Mattioli, RSPP Consorzio Trento Futura offre sistemi di gestione della sicurezza nelle grandi opere attraverso l’esempio dell’intervento di riqualificazione dell’ex area Michelin a Trento.

Nel pomeriggio di sabato 23 febbraio 2013 si svolge invece una tavola rotonda per parlare degli aspetti critici dell’attività del coordinatore della sicurezza, con un focus su spazi confinati, ordigni bellici, formazione e addestramento lavoratori, lavoratori autonomi e in cantiere. La tavola rotonda è moderata da  Sieghard Flader, Direttore ispettorato del Lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano e vi partecipano alcuni dei relatori del convegno della mattina. La partecipazione alla tavola rotonda è riservata agli iscritti al convegno che riceveranno una scheda sulla quale potranno indicare le domande per i relatori.

Per la partecipazione al convegno è previsto il rilascio di 4 crediti formativi validi quale aggiornamento professionale per coordinatori della sicurezza (numero massimo 110 iscritti in ordine di registrazione) e per RSPP/ASPP (nei limiti di capienza della sala). Ulteriori 2 crediti sono previsti per la partecipazione alla tavola rotonda.

La quota di partecipazione è di 75 euro e comprende il pranzo in fiera.


 

 
17/12/2012
2013

Share |
Escursioni guidate a Viatec 2013

 

In occasione di Viatec 2013, Fiera Bolzano in collaborazione con la Società Galleria di Base del Brennero e con l’ Autostrada del Brennero SpA (A22), organizza visite tecniche guidate ad alcuni dei più importanti progetti nel campo delle infrastrutture stradali dell'Alto Adige. Il programma prevede due visite guidate nella giornata di venerdì 22 febbraio, una al cantiere del BBT e una all’impianto pilota per la produzione di idrogeno a Bolzano Sud.

A conclusione della seconda giornata del congresso internazionale BC2013 che affianca Viatec, fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali, sono previste due escursioni a due dei più importanti progetti nel campo delle infrastrutture stradali dell'Alto Adige.

In Alto Adige sono attualmente in corso i lavori al cunicolo esplorativo per attraversare la zona di faglie della Linea Periadriatica, una prima escursione, con partenza alle ore 13.15 dall’ingresso principale di Fiera Bolzano e rientro alle ore 16.30, prevede l’esplorazione del cantiere in galleria presso Mules. La seconda escursione, invece, con partenza sempre alle ore 13.15 dal quartiere fieristico di Bolzano e rientro alle ore 15.00, porta all’impianto pilota per la produzione di idrogeno dove è stata destinata un’area situata nelle vicinanze del casello autostradale di Bolzano Sud (A22). La realizzazione dell’impianto pilota ha lo scopo di sostenere la creazione di nuove attività nel settore industriale e dell’artigianato, di sviluppare ampie conoscenze generali sulle tecnologie dell’idrogeno e promuovere le energie rinnovabili. 

Queste visite guidate offrono la possibilità agli operatori del settore di toccare con mano esempi concreti, vederne lo stato di avanzamento e parlare direttamente con chi ci lavora e svolge studi di ricerca nel campo. Si tratta di occasioni altamente formative dedicate a chi opera nella costruzione di strade, gallerie e ponti, nella loro manutenzione, studi di ingegneria e architettura, chi si occupa di sicurezza e a tutte le amministrazioni pubbliche del settore strade e urbanistica. Le escursioni costano 25 euro e sono comprensive di una merenda e dell’ingresso in fiera. L’iscrizione è obbligatoria sul sito www.brennercongress.com.

 

 

 
13/12/2012
2013

Share |
Brenner Congress 2013

 

Il Brenner Congress è l’evento internazionale che accompagna le prime due giornate di Viatec 2013, fiera internazionale per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali che si svolge dal 21 al 23 febbraio 2013 a Fiera Bolzano. 

Il Brenner Congress è il frutto di una sinergia tra Fiera Bolzano e Società Galleria di Base del Brennero, Autostrada del Brennero SpA (A22), Ripartizione servizio strade della Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione lavori pubblici e mobilità della Provincia Autonoma di Trento, Università di Innsbruck. Il congresso si svolge giovedì 21, dalle ore 9.00 alle ore 17.30 e venerdì 22 febbraio 2013 dalle ore 9.00 alle ore 13.00. 

Ospite d’onore della prima giornata del congresso Pat Cox, coordinatore TEN-T per PP, commissione europea, parla del BBT, il fulcro del Corridoio Europeo Helsinki-Valletta, seguito dal collega in commissione europea, MOVE-B2, Herald Ruijters che tratta il tema delle reti transeuropee e di come queste potenzino la mobilità europea. Il prof. Konrad Bergmeister, membro del Consiglio di amministrazione della Società Tunnel di Base del Brennero BBT SE, parla di cicli di vita delle infrastrutture, mentre il suo collega Raffaele Zurlo riferisce sull’attraversamento della Linea Periadriatica. La relazione di Gerhard Harrer verte sulla galleria della ferrovia del Koralm che corre tra Graz e Klagenfurt, quella dell’ing. Johann Herdina sul percorso critico del tunnel di base del Brennero nella bassa valle dell’Inn.

La sessione pomeridiana inizia con un intervento di Carlo Costa, direttore tecnico dell’Autostrada del Brennero sul tema del vivere vicino ad una grande via di transito nelle Alpi e sul futuro nella mobilità sostenibile. Inoltre viene presentato da Günther Burger, membro della ripartizione mobilità della Provincia autonoma di Bolzano, il progetto metrobus Oltradige-Bolzano e la funivia del Renon. L’introduzione del pedaggio sul passo dello Stelvio, versante nel territorio di Bolzano è argomento della relazione di Paolo Montagner, della ripartizione Servizio Strade della Provincia autonoma di Bolzano, tocca invece a Walter Purrer dell’Università di Innsbruck illustrare la valenza socio-economica di progetti infrastrutturali, mentre il suo collega Markus Mailer illustra i conflitti sociali-economici-ecologi legati ai trasporti. Conclude la sessione, sempre dall’Università di Innsbruck, Matthias Flora con le potenzialità delle valutazioni di sostenibilità per opere di gallerie e di infrastrutture. 

A conclusione dei lavori della prima giornata, alle ore 19.30 è prevista una cena a Castel Flavon per i partecipanti al congresso (costo 40 euro) nell’ambito della quale saranno premiati con il Brenner Award i progetti migliori valutati da una giuria in base al contenuto, descrizione e layout. Il vincitore verrà premiato con la statuetta in granito raffigurante le tre canne simbolo del tunnel di base del Brennero, un certificato di riconoscimento e un contributo per la ricerca pari a 500 Euro. 

Venerdì 22 febbraio i lavori sono inaugurati con la relazione di Markus Thewes dell’Università di Bochum sull’avanzamento con fresa scudata a fanghi (idroscudo) o ad estremità semisferica EBP in formazioni argillose e sulla valutazione della viscosità del terreno con tendenza all’ostruzione e della granulometria fine. Martina, la TBM-EPB più grande al mondo è il tema presentato da Sergio Bandieri della Toto Spa Costruzioni Generali con i consuntivi e applicazioni tecnologiche innovative nel primo anno di operatività. Peter Teuscher, Teuscher Consulting Engineer, parla dell’attraversamento di una zona fragile con acqua spingente, mentre Roman Marte dell’Università tecnica di Graz riferisce sul controllo delle trincee preliminari sui versanti soggetti a pericolo di frana. Intervengono quindi Volkmar Mair e Claudia Strada dell’ufficio geologia della Provincia autonoma di Bolzano. Ancora Konrad Bergmeister sulla vita utile delle opere di ingegneria, seguito da Alberto Lenisa, Ripartizione servizio strade della Provincia Autonoma di Bolzano, sullo stato di salute dei 1758 ponti e dei 1087 km di barriere stradali lungo la rete stradale di montagna altoatesina che ha 40 anni. Chiude Barbara Marinali, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con il tema finanziamento incrociato e gestione. 

Il congresso costa per due giornate 270 euro, per la sola giornata di giovedì 190 euro, per la sola giornata di venerdì 90 euro e per studenti (gio. e ven.) 50 euro. L’iscrizione al congresso comprende l’accesso al convegno, la cartella congressuale, la pausa caffè, il pranzo della giornata di giovedì e l’ingresso in fiera. L’iscrizione al congresso  è obbligatoria sul sito www.brennercongress.com.

 

 
29/10/2012
2013

Share |
Costruzioni di gallerie nonché cicli di vita e manutenzione delle infrastrutture

Costruzioni di gallerie nonché cicli di vita e manutenzione delle infrastrutture saranno i punti salienti di Viatec, Fiera specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali

Fiera Bolzano, la Società Galleria di Base del Brennero, l’Autostrada del Brennero SpA, la Ripartizione servizio strade della provincia Autonoma di Bolzano, l’Università di Innsbruck, la Ripartizione lavori pubblici e mobilità della Provincia Autonoma di Trento collaboreranno all’organizzazione del Brenner Congress 2013 e del Brenner Award.

Bolzano, 25 ottobre 2012 – Viatec, Fiera internazionale specializzata per la costruzione e manutenzione di infrastrutture stradali, avrà luogo a Bolzano dal 21 al 23 febbraio 2013. Rassegna di nicchia di altissimo livello, Viatec presenterà tutto ciò che fa riferimento alla costruzione e alla manutenzione di strade, ponti e gallerie in zone climatiche particolarmente ostili. Bolzano, situata nel cuore delle Alpi, è pertanto il luogo ideale nel quale ospitare una rassegna al pari di Viatec che corso degli anni è riuscita a catalizzare l’attenzione di operatori provenienti da tutt’Italia e dalle aree alpine confinanti.

Le più importanti istituzioni pubbliche e private collaboreranno anche nel 2013 alla redazione di un articolato programma di manifestazioni, ideato a sfondo di un ampio ventaglio di prodotti e servizi presentati da qualificate aziende attive nei settori di riferimento di Viatec: macchinari e prodotti per la costruzione nonché manutenzione di strade, gallerie e ponti, sistemi e prodotti per la sicurezza stradale e sul lavoro, manutenzione stradale e viabilità invernale, sistemi ed impianti per la pianificazione, la gestione e il controllo del traffico, tutela ambientale e architettura del paesaggio, segnaletica stradale.

Oltre a varie visite guidate a cantieri, nel programma di Viatec 2013 figurano anche il simposio internazionale “Brenner Congress” e la consegna del Brenner Award.
Il Brenner Congress è il frutto di una sinergia tra Fiera Bolzano e Società Galleria di Base del Brennero, Autostrada del Brennero SpA (A22), Ripartizione servizio strade della Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione lavori pubblici e mobilità della Provincia Autonoma di Trento, Università di Innsbruck. Gli organizzatori stanno lavorando al complesso programma dell’evento che a breve sarà consultabile in rete e indicherà anche la procedura di registrazione online. Nel corso delle numerose relazioni verranno date, tra l’altro, informazioni sullo stato di avanzamento dei lavori per la realizzazione del tunnel di base del Brennero e sulle sue vie di accesso; si parlerà di infrastrutture stradali in zone montane con particolare riferimento a costruzioni di gallerie e alla manutenzione delle stesse. Come già avvenuto alla scorsa edizione di Viatec, anche nel prossimo febbraio si potrà contare sulla partecipazione di relatori molto qualificati. Il prof. Konrad Bergmeister, membro del Consiglio di amministrazione della Società Tunnel di Base del Brennero, parlerà di cicli di vita delle infrastrutture, mentre Alberto Lenisa, Ripartizione servizio strade della Provincia Autonoma di Bolzano, illustrerà lo stato di salute dei 1758 ponti e dei 1087 km di barriere stradali lungo la rete stradale altoatesina che ha 40 anni.
La relazione di Gerhard Harrer verterà sulla galleria della ferrovia del Koralm che corre tra Graz e Klagenfurt, quella dell’ing. Johann Herdina sul percorso critico del tunnel di base del Brennero nella bassa valle dell’Inn. Toccherà al prof. Walter Purrer illustrare la valenza socio-economica di progetti infrastrutturali. Nel corso del simposio si affronteranno anche temi piuttosto critici tra cui l’introduzione del pedaggio al passo dello Stelvio.

Nell’ambito del congresso troverà spazio una sezione dedicata a poster su temi inerenti il tunnel di base del Brennero; i progetti migliori saranno premiati con il Brenner Award da una giuria che ne valuterà il contenuto, la descrizione e il layout. Il vincitore verrà premiato con la statuetta in granito raffigurante le tre canne simbolo del tunnel di base del Brennero, un certificato di riconoscimento e un contributo per la ricerca pari a 500 Euro.

VIATEC 2013:
Data di svolgimento: 21 – 23 febbraio 2013
Orari di apertura: ogni giorno dalle ore 9 alle ore 17
Ingresso: solo per operatori
Ulteriori informazioni alla pagina: www.viatec.it

 
27/09/2012
2013

Share |
Il mondo della costruzione e manutenzioni di infrastrutture stradali nel 2013 a Fiera Bolzano

Nel 2011 nei Paesi dell’Unione Europea il settore delle costruzioni ha presentato un andamento stabile con differenze molto spiccate tra i diversi paesi: crescita in Germania, mentre in Francia un andamento stabile; forte flessione in Spagna e in Grecia; in Italia flessione in tutti i comparti con particolare riferimento all’edilizia abitativa e al mercato medio-piccolo del genio civile, negli Stati Uniti, dopo un periodo di forte contrazione, registriamo un rallentamento della flessione.

Nel 2011 Viatec, unica fiera specializzata internazionale per le infrastrutture stradali dedicata alle sfide nelle costruzioni stradali in zone particolarmente difficili come quelle montane, ha tratto un bilancio soddisfacente e si è svolta insieme con Baumec, fiera specializzata per macchine ed attrezzature edili presentando in quattro giornate 183 espositori a 9.200 visitatori con delegazioni anche da Corea, Ucraina, Polonia e Russia. Da quanto emerso dall’indagine svolta internamente da Fiera Bolzano, la giornata festiva introdotta nel giovedì 17 marzo 2012 per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia ha segnato per Viatec alcuni visitatori in meno, in quanto soprattutto il settore pubblico ha approfittato del ponte improvviso.

I principali esperti di settore concordano su alcuni punti, ovvero che i mercati saranno molto ridimensionati e i rapporti economici presenteranno nuove configurazioni e nuove segmentazioni. Per questo le aziende che vogliono rimanere in pista devono iniziare diverse attività di marketing, comunicazione, qualificazione, innovazione e sostenibilità.

Fiera Bolzano è collocata in posizione ideale al centro dell'arco alpino e funge da punto d'incontro per una nicchia di esperti del settore provenienti dall'Italia, ma anche da altri Paesi che presentano caratteristiche geografiche simili a quelle dell’arco alpino, in particolare dal Nord Europa, dove il settore delle costruzioni è ancora in crescita.
“Partecipare a Viatec significa entrare in contatto con funzionari e tecnici di aziende, enti locali e territoriali, studi di progettazione, ingegneri, architetti e geometri, imprese di costruzione e addetti alla sicurezza provenienti da tutta Italia e da tutto l’arco alpino per scambiare informazioni e allacciare contatti con nuovi clienti, ma soprattutto si tratta di un occasione importante di aggiornamento sull'andamento del mercato in Italia ed in Europa e di contatti qualificati con operatori del settore”, afferma Reinhold Marsoner, Direttore di Fiera Bolzano.

Josef Reiterer – Titolare Komland nel 2011 è rimasto molto soddisfatto e ha affermato: “A Viatec troviamo nuovi clienti e presentiamo tutto il nostro parco completo, dai macchinari per l’estate a quelli per l’inverno. Quest’anno abbiamo stretto nuovi e buoni contatti dai quali poi ci aspettiamo un buon lavoro per il dopo fiera”.

Un atteggiamento positivo nei confronti della crisi nel settore edile è quello di Maria Niederstätter, Amministratore Delegato Niederstätter Spa: “È dal ‘75 che partecipiamo alle fiere del settore di Fiera Bolzano. Partecipiamo per allargare il nostro network, per esporre le macchine e per mostrare le novità. La Fiera è la piattaforma che permette al meglio di entrare in contatto in pochi giorni con 2.000 operatori e per questo la riteniamo la soluzione migliore. Il settore sta vivendo sicuramente una crisi, ma lavoriamo comunque molto, investendo su incontri, formazione e soprattutto puntiamo sulla qualità e i clienti sono contenti”.

Anche Franco Giacomoni, Amministratore Delegato Geosystem afferma: “La Fiera è per noi la piattaforma per incontrare i nostri clienti e proporre i prodotti nuovi. Abbiamo approfittato per invitare tutti i clienti in Alto Adige, anche dalle valli attigue, che sono luoghi più difficili da raggiungere per noi e quindi incontrandoli tutti in quattro giorni per noi è un risparmio notevole in termini di tempo e costi. Abbiamo apprezzato molto alcune iniziative intraprese da Fiera Bolzano per promuovere l’evento, quali la lettera d’invito alla manifestazione personalizzata ai clienti e l’offerta per gli espositori dello spazio al forum, un punto importante per noi per offrire ai nostri clienti informazioni tecniche sui prodotti; alle nostre presentazioni hanno partecipato sempre dalle trenta alle quaranta persone e diverse scolaresche”.

Anche nel 2013 sono previste visite guidate a cantieri e non mancherà l’appuntamento con il congresso internazionale BrennerCongres organizzato da partner di rilievo quali la Società Galleria di Base del Brennero (BBT SE) in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano – Servizio Strade e di Trento – Lavori e Pubblici e Mobilità, l’Autostrada del Brennero Spa (A22), l’Università di Innsbruck. Questi importanti partner qualificati sono presenti anche in fiera con un proprio stand per fornire consulenza e presentare i propri servizi.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina www.viatec.it

 

 

 

Newsletter

Inserisci qui il tuo indirizzo email per ricevere la newsletter "VIATEC.news"
 
Fiera Bolzano Spa Piazza Fiera 1, I - 39100 Bolzano • tel: +39 0471 516000 • fax: +39 0471 516111 • info@fierabolzano.itfieramesse.bz@pec.itwww.fierabolzano.it • P.IVA 00098110216
Registro Imprese Bolzano nr. 00098110216 • Capitale Sociale interamente versato 23.000.000 • Informativa privacyPrivacy policycopyright