Menu
07/11 - 10/11/2019
08.30 - 18.00
Clicca qui per vedere tutti gli eventi!

Insieme a:

AGRIDIRECT 2019
Online-Ticket
  Press area > News

Press News

11/11/2019
Agrialp 2019: tutti pazzi per l’agricoltura
È calato il sipario sulla 26ᵃ edizione di Agrialp che per quattro giorni ha raccolto nei padiglioni di Fiera Bolzano il mondo dell’agricoltura a 360 gr [...]
11/11/2019
AGRIALP 2019
Share |
Agrialp 2019: tutti pazzi per l’agricoltura

È calato il sipario sulla 26ᵃ edizione di Agrialp che per quattro giorni ha raccolto nei padiglioni di Fiera Bolzano il mondo dell’agricoltura a 360 gradi. I numeri parlano di un successo senza mezzi termini: più di 39.000 i visitatori che hanno deciso di venire ad incontrare i 450 espositori italiani ed internazionali e ad esplorare Agridirect, la nuova area dedicata alla commercializzazione diretta dei prodotti agricoli. 

 

Si è chiusa ieri una delle fiere più tradizionali di Fiera Bolzano, la cui prima edizione risale al 1977. L’entusiasmo dei suoi visitatori non è però mai diminuito negli anni. Al contrario, da giovedì 7 a domenica 10 novembre, più di 39.000 persone hanno varcato le soglie dei padiglioni della fiera, superando abbondantemente i numeri del 2017. Nello specifico: più della metà del pubblico è arrivato dall’Alto Adige, un visitatore su cinque dal vicino Trentino e un altro quinto da altre regioni del nord-Italia.

 

Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano commenta così il successo di questa edizione: “Anche quest’anno Agrialp si è confermata un punto di riferimento fondamentale per tutti gli attori dell’agricoltura montana. Siamo più che soddisfatti del risultato, anche perché l’interesse da parte di visitatori provenienti da fuori provincia è in continuo aumento”.

 

Le sfide del futuro di questo settore economico sono però numerose ed è anche per questo motivo che Fiera Bolzano ha deciso, insieme ai suoi partner, di dare più spazio alla commercializzazione diretta dei prodotti agricoli. Attraverso Agridirect ha quindi voluto dare un piccolo contributo per un’agricoltura più sostenibile.

 

Grande l’entusiasmo tra le aziende espositrici, che hanno utilizzato questi quattro giorni per fare affari, nel momento ideale della stagione per chi lavora in agricoltura. Tra questi, Klaus Gasser, Direttore del Consorzio Agrario di Bolzano afferma: “Agrialp è senza dubbio la fiera agricola più importante dell’arco alpino e per noi è un highlight assoluto: abbiamo infatti la possibilità di incontrare tutti i nostri clienti e offrire loro delle consulenze. In generale I’impressione è che i visitatori siano esperti e abbiano voglia di informarsi sulle novità del mercato, quindi feedback totalmente positivo!”.

 

Della stessa opinione anche Albert Weifner, di Baumschule Nischler, espositore storico di Agrialp: “La nostra azienda è stata fondata 31 anni fa e quindi siamo presenti ad Agrialp sin dalla sua prima edizione. Per noi è sempre un momento importante per incontrare nuovi clienti, oppure rivedere quelli che ci conoscono già, ma sono alla ricerca di nuove soluzioni. Personalmente Agrialp mi piace perché riunisce tutti i diversi aspetti dell’agricoltura, senza concentrarsi su uno in particolare, rispecchiando così la varietà del nostro stesso territorio”.

 

Fulcro imprescindibile della manifestazione è stato il programma dell'Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi (Südtiroler Bauernbund), molto ricco e stimolante. Il pubblico ha dimostrato particolare interesse soprattutto per il convegno sulla commercializzazione diretta dei prodotti agricoli che si è tenuto nella mattinata di venerdì, con il contributo di importanti relatori internazionali quali Dominik Flammer e Britta Marbs.

 

Come da tradizione Agrialp è stata inoltre accompagnata, nel fine settimana, dalla mostra zootecnica, amata soprattutto dai visitatori più piccoli: circa 200 animali appartenenti alle diverse specie e razze che abitano il territorio altoatesino hanno allietato il tour di molte famiglie e bambini.

 

Agrialp tornerà nell’autunno del 2021, mentre l’anno prossimo, dal 19 al 21 novembre si svolgerà la fiera internazionale per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela, Interpoma, che richiamerà in Alto Adige l’intero mondo della mela.

 

 

07/11/2019
In origine il maso
Questo il motto di Agrialp 2019. La fiera agricola alpina più importante della regione ritorna da giovedì 7 a domenica 10 novembre nei padiglioni di Fiera B [...]
07/11/2019
AGRIALP 2019
Share |
In origine il maso

Questo il motto di Agrialp 2019. La fiera agricola alpina più importante della regione ritorna da giovedì 7 a domenica 10 novembre nei padiglioni di Fiera Bolzano. Anche quest’anno, in occasione della 26ª edizione, Agrialp unisce un’esposizione di prodotti specializzati a uno stimolante programma informativo e all’amata mostra zootecnica nel fine settimana. E una novità: Agridirect, il nuovo salone specializzato per la lavorazione, il confezionamento e la commercializzazione diretta di prodotti agricoli.

 

Ritorna a novembre la tradizionale fiera dell’agricoltura alpina, ovvero quattro giorni, nella formula ormai consolidata di giovedì-domenica, in cui è possibile vivere l’agricoltura dal vivo, assieme ai macchinari all’avanguardia dei fornitori più rinomati, alle preziose informazioni fornite dall’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi, nonché alla mostra zootecnica più amata di sempre. 

 

L’obiettivo, ancora una volta, è quello di mettere in evidenza l’importanza di questo settore economico per l’intero territorio, ma anche mostrare concretamente quanto ciascuno di noi approfitti dei prodotti, delle attività e dell’impegno quotidiano dei coltivatori, nonché quanto sia indispensabile, stimolante, versatile e variegata l’agricoltura altoatesina e trentina. 

 

Una manifestazione dalla formula vincente, con più di 450 aziende espositrici nazionali ed internazionali che presentano i più moderni macchinari e le migliori attrezzature per l’agricoltura, la silvicoltura, l’allevamento, la frutticoltura, la viticoltura e la produzione del latte.

 

L’entusiasmo degli espositori è sempre alto: questi quattro giorni sono infatti molto utili per fare affari e incontrare clienti, peraltro nel momento ideale della stagione per chi opera nell’ambito agricolo.

Agridirect: una piattaforma unica in Italia

Il titolo di quest’anno, “In origine il maso”, funge da linea guida per l’intero programma di accompagnamento della fiera: la vendita diretta avrà infatti un ruolo centrale attraverso Agridirect, una piattaforma unica nel suo genere, dedicata alle attrezzature per la produzione e la vendita diretta di prodotti agricoli. Come comunica Confagricoltura, nel suo report del 2017, in Regione sono oltre 28mila le imprese agricole iscritte al Registro che possono venire ad informarsi e a toccare con mano l’intera gamma di prodotti e servizi di loro interesse. Per la prima volta nelle stesse giornate e negli stessi orari di Agrialp, dal 7 al 10 novembre 2019. Agridirect è pensata proprio per loro, oltre che, naturalmente, per i gestori di locande e mescite rurali e per i piccoli produttori artigianali.

 

L’acquisto diretto presso il produttore è per i consumatori di tutta Europa ormai una consuetudine e questa tendenza si riscontra anche in Italia. Spesso è infatti percepita come una garanzia di maggiore qualità, nonché come un’occasione importante dal punto di vista umano. Un’opportunità non solo di consumo, ma anche e soprattutto di socializzazione, di scambio di idee e di informazioni professionali.

 

Con Agridirect, Fiera Bolzano punta insomma al momento opportuno e in un luogo ideale su un settore economico in espansione, nel cuore della regione alpina, crocevia tra due monti culturali, linguistici ed economici.

Un week-end ricco di eventi (e di sostenibilità)

Grande attenzione è dedicata inoltre agli eventi che accompagnano la manifestazione, volti a conferire un valore aggiunto alla presentazione dei prodotti per tutti i partecipanti. Tra questi, l’8 novembre, dalle 9 alle 12, un interessante convegno organizzato dal Gallo Rosso (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi) sulla commercializzazione diretta dei prodotti agricoli. Il congresso prevede la partecipazione di una serie di importanti relatori, tradotti simultaneamente in italiano, tra i quali Dominik Flammer, scrittore e giornalista svizzero e Britta Marbs, consulente tedesca, che relazionerà sul tema “vendite di successo”.

 

Sabato è invece la giornata dedicata alla sostenibilità e tra le molte iniziative da segnare in agenda c’è la presentazione degli entusiasmanti risultati del progetto pluriennale e nazionale "DualBreeding", che si concentra su biodiversità, sostenibilità e salute animale nelle razze bovine locali e a duplice attitudine. 

 

Ritorna infine sabato 9 e domenica 10, all’interno delle stalle delle vicine strutture per la commercializzazione del bestiame, la mostra zootecnica, con circa 200 animali appartenenti alle diverse specie e razze che abitano il territorio altoatesino. Giornate emozionanti attendono i visitatori più piccoli, che potranno divertirsi facendo amicizia con porcellini, agnellini, capretti e vitelli.

 

Agrialp & Agridirect 2019

Da giovedì 7 a domenica 10 novembre | 08:30 – 18:00 | Fiera Bolzano

Biglietti: 9€ I 7€ online I 5€ over 65 e bambini 7-15 anni I gratis bambini fino a 6 anni

Mostra zootecnica: sabato 9 e domenica 10 novembre presso il Centro Commercializzazione Bestiame, Via Galvani, 4

Parcheggio visitatori sul tetto del padiglione: 1€/30 min.

Per raggiungerci consigliamo l’utilizzo dei mezzi pubblici. In treno: linea Bolzano-Merano, fermata Bolzano Sud. Con il bus urbano: linee 10 A/B oppure 18 dalla stazione centrale di Bolzano.

29/10/2019
Commercializzazione diretta al centro di Agrialp 2019
Passione, qualità e regionalità saranno al centro della terza edizione di Agridirect, che si svolgerà da giovedì 7 a domenica 10 novembre insi [...]
29/10/2019
AGRIALP 2019
Share |
Commercializzazione diretta al centro di Agrialp 2019

Passione, qualità e regionalità saranno al centro della terza edizione di Agridirect, che si svolgerà da giovedì 7 a domenica 10 novembre insieme ad Agrialp, la più importante fiera agricola alpina della Regione e, da quasi 50 anni, luogo di incontro per tutti coloro che operano in uno dei più importanti settori economici del territorio.

 

La regionalità è uno dei principali trend di oggi, oltre ad essere una grande opportunità per tutti i rivenditori al dettaglio. Aziende agricole e agriturismi, osterie contadine e tradizionali, distillatori e produttori di birra artigianale così come apicoltori, artigiani attivi nel settore della vendita diretta, sono sempre alla ricerca di nuove informazioni, apparecchiature, servizi e di uno scambio competente di informazioni.

 

Agridirect è la piattaforma perfetta, senza eguali in tutta la regione alpina, per tutti coloro che effettuano o desiderano effettuare la distribuzione diretta dei loro prodotti. Quest’anno, per attirare il maggior numero possibile di agricoltori interessati, il salone specializzato per la lavorazione, il confezionamento e la commercializzazione diretta di prodotti agricoli viene organizzato nelle stesse giornate di Agrialp. In quanto area espositiva a sé stante nell'ambito della Fiera Agricola dell’Arco Alpino, si presenta quindi come un forum dedicato ad una fonte di reddito sempre più importante e interessante per un numero crescente di agricoltori locali, che lavorano non in competizione, ma a complemento e supporto della consolidata tradizione cooperativa del territorio.

 

La parte dedicata alla vendita diretta occuperà circa 2.500 metri quadrati di superficie e coinvolgerà circa 50 espositori provenienti da tutta la regione alpina. Tra le altre cose, si potrà scoprire tutto ciò che serve per un packaging accattivante e per una lavorazione moderna del latte, nonché le popolari macchine self-service. Di particolare interesse saranno poi le stalle mobili e automatizzate per polli, esposte in Alto Adige per la prima volta.

 

Stimolante attrazione per i visitatori sarà inoltre il terzo convegno organizzato dal Gallo Rosso (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi) sulla commercializzazione diretta dei prodotti agricoli, in programma venerdì 8 novembre, dalle 9 alle 12, presso il MEC Meeting & Event Center Alto Adige. A Dominik Flammer è affidato il primo intervento: pluripremiato scrittore ed economista svizzero, si occupa di storia dell’alimentazione da trent’anni, concentrando il suo lavoro sul patrimonio culinario della regione alpina e in particolare sulla stretta collaborazione tra agricoltura e gastronomia. In sede di congresso, fornirà un’interessante panoramica sull’ampia varietà di prodotti che fanno parte della cultura gastronomica alpina e spiegherà, attraverso alcuni esempi, come questi possono essere commercializzati con successo.

 

Anche Britta Marbs, consulente ed esperta di marketing diretto, relazionerà sul tema “vendite di successo”, concentrandosi sugli aspetti da considerare quando si ha a che fare con i propri ospiti di casa, con i clienti al mercato contadino o con importanti partner commerciali. Infine, due contadini altoatesini, Christian Giovanett di Termeno e Franz Innerhofer di Verano, presenteranno e racconteranno la vendita diretta all’interno del loro stesso maso.

24/10/2019
Il motto di Agrialp 2019: In origine il maso
Questo il motto di Agrialp 2019. La fiera agricola alpina più importante della Regione ritorna da giovedì 7 a domenica 10 novembre nei padiglioni di Fiera B [...]
24/10/2019
AGRIALP 2019
Share |
Il motto di Agrialp 2019: In origine il maso

Questo il motto di Agrialp 2019. La fiera agricola alpina più importante della Regione ritorna da giovedì 7 a domenica 10 novembre nei padiglioni di Fiera Bolzano. Quest’anno, per la prima volta, con un’area espositiva a sé stante e un convegno, interamente dedicati ad una fonte di reddito sempre più importante per gli agricoltori locali: la commercializzazione diretta dei prodotti agricoli.

Con una quota che si aggira intorno al 6% del prodotto interno lordo e un tasso di occupazione altrettanto elevato, l'agricoltura permane uno dei pilastri dell'economia altoatesina. La superficie agricola della Provincia Autonoma è infatti di 240.000 ettari, ovvero quasi un terzo di quella totale dell'Alto Adige. Anno dopo anno, la fiera Agrialp riesce a mettere in evidenza l’importanza di questo settore economico per l’intero territorio e a mostrare concretamente quanto ciascuno di noi approfitti dei prodotti, delle attività e dell’impegno quotidiano dei coltivatori.

Il titolo di quest’anno funge da linea guida per l’intero programma di accompagnamento della fiera: la vendita diretta avrà infatti un ruolo centrale. “In origine il maso” vuole riflettere sull’importanza dell’azienda agricola in quanto centro della produzione alimentare nazionale e locale, al quale il consumatore finale si rivolge sempre più spesso. L’acquisto diretto presso il produttore è infatti per i fruitori di tutta Europa ormai una consuetudine e questa tendenza si riscontra anche in Italia. Spesso è percepita come una garanzia di maggiore qualità, nonché come un’occasione importante dal punto di vista umano. Un’opportunità non solo di consumo, ma anche e soprattutto di socializzazione, di scambio di idee e di informazioni professionali.

Con Agridirect, una piattaforma unica nel suo genere, dedicata alle attrezzature per la produzione e la vendita diretta di prodotti agricoli, Fiera Bolzano punta insomma al momento opportuno e in un luogo ideale su un settore economico in espansione, nel cuore della regione alpina, crocevia tra due monti culturali, linguistici ed economici. Per la prima volta nelle stesse giornate e negli stessi orari di Agrialp, dal 7 al 10 novembre 2019, Agridirect è pensata per gli imprenditori agricoli, oltre che, naturalmente, per i gestori di locande e mescite rurali e per i piccoli produttori artigianali.

Dedicato al tema della vendita diretta dei prodotti agricoli anche l’interessante convegno organizzato dal Gallo Rosso (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi), in programma per l’8 novembre, che prevede la partecipazione di una serie di importanti relatori, tradotti simultaneamente in italiano.

Agrialp 2019 significa quattro giorni, nella formula ormai consolidata di giovedì-domenica, in cui è possibile vivere l’agricoltura dal vivo, assieme ai macchinari all’avanguardia dei fornitori più rinomati, alle preziose informazioni fornite dall’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi, nonché alla mostra zootecnica più amata di sempre.