Menu
15/11 - 17/11/2018
9.00 - 18.00
Clicca qui per vedere tutti gli eventi!
  Press area > Focus news

07/02/2018

Interpoma, un programma molto ricco per “La Mela nel Mondo”

Si rinnova l’appuntamento con il tradizionale congresso internazionale sul settore della mela che si svolgerà come di consueto durante Interpoma, il prossimo novembre a Bolzano.

Tendenze di mercato, innovazione varietale, melicoltura sostenibile, hi-tech nella frutticultura: sono questi i macro temi del congresso biennale “La Mela nel Mondo”, che anche per l’edizione 2018 scandirà le giornate di Interpoma, la fiera internazionale sulla coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela in programma a Fiera Bolzano dal 15 al 17 novembre. Sotto il coordinamento dell’esperto altoatesino Kurt Werth, la novità di quest’anno è che il programma si concentrerà nelle prime due giornate della fiera – giovedì e venerdì – e non prevederà la sessione del sabato. Ogni giornata sarà suddivisa in due parti e complessivamente verranno ospitati una ventina di relatori provenienti da tutto il mondo che si confronteranno sugli argomenti più attuali del settore melicolo internazionale.

Giovedì 15 novembre la prima sessione sarà dedicata a “La mela nel mondo: trend nell’Europa dell’Est e Asia”. In particolare, si parlerà della Polonia in relazione all’embargo russo, della produzione in Europa dell’Est, Balcani e Asia Centrale; si investigherà la posizione di Cina e India nello scenario melicolo internazionale e si analizzeranno le possibilità e le barriere commerciali per le esportazioni di mele verso l’Asia. La seconda parte riguarderà invece “Tendenze internazionali nell’innovazione varietale, il genoma del melo e le foreste del melo selvatico nel Kazakistan”, con interventi specifici sui trend varietali, la genealogia e la sistematica del melo e, in conclusione, verrà proiettato un film sulle foreste di mele selvatiche del Kazakistan per capire come da vecchi geni si possa arrivare a nuove varietà di mele.    

La seconda e ultima giornata, venerdì 16 novembre, si concentrerà nella prima parte su “La melicoltura sostenibile nella produzione Bio e nella produzione integrata”. Relatori provenienti da Italia, Austria, Svizzera e Germania affronteranno i temi della melicoltura biologica, della produzione integrata, della sostenibilità e della biodiversità, riportando anche casi di studio concreti. La sessione conclusiva vedrà invece protagonista la tecnologia, con focus su “High-Tech nella frutticoltura di domani”: dai nuovi sistemi di allevamento del melo nell’emisfero Sud e negli Stati Uniti, si passerà a parlare dell’impiego della robotica e meccanizzazione in frutticultura, della digitalizzazione e delle tecniche sensoristiche e di precisione fino all’introduzione del trattore elettrico.

“I contenuti de “La Mela nel Mondo” sono già definiti – afferma Kurt Werth, coordinatore del Congresso - Quest’anno il programma si concentrerà in due giornate e vedrà interventi molto interessanti da oltre una ventina di esperti internazionali che hanno già dato la conferma della loro presenza a Bolzano. Verrà fornita una panoramica ricca del settore melicolo, sia dal punto di vista dei temi di maggiore attualità, sia per la prospettiva internazionale degli interventi. Sul banco degli speaker si alterneranno infatti relatori provenienti da Italia, Austria, Germania, Svizzera, Polonia, Francia, Cina, India e Nuova Zelanda” conclude Werth. 

 

Per l’intero programma de “La Mela nel Mondo”: www.fierabolzano.it/interpoma/